Senza confini Senza confini Roger Sesto

La collezione di etichette d’autore di Château Mouton Rothschild dal 1945 ad oggi

La collezione di etichette d’autore di Château Mouton Rothschild dal 1945 ad oggi

Tra le forme artistiche la pittura ha trovato uno spazio espressivo vestendo i vini più iconici del mondo con etichette d’autore. Tanti gli esempi in Italia, ma pioniere di questo connubio è stata la rinomata Maison francese Château Mouton Rothschild con la sua “V” di Victory per la fine della Guerra.

Se da un ventennio il legame tra le più varie forme artistiche e il vino è sempre più stringente, anche (ma non solo!) come suggestiva forma di comunicazione, vi sono realtà vinicole che da assai più tempo hanno stretto questo rapporto, in particolare a livello di etichette da collezione. In Italia per esempio, da ormai molti anni Cantine come Ornellaia, Nittardi, Montevertine (col Pergole Torte), Bibi Graetz (lui stesso pittore) in Toscana, Vietti in Piemonte, Franz Haas in Alto Adige, Cantina Produttori di Cormòns (col Vino della Pace) in Friuli, Donnafugata in Sicilia “abbigliano” le etichette dei loro vini con disegni dei più prestigiosi artisti. La realtà più emblematica in proposito, perché pioniera, è Château Mouton Rothschild.

Dalla 2014 alla 2019, le bottiglie d’autore di Château Mouton Rothschild sono opera, nell’ordine, di David Hockney, Gerhard Richter, William Kentridge, Annette Messager, Xu Bing e Olafur Eliasson

Tag: , ,

© Riproduzione riservata - 18/09/2022

Leggi anche ...

Addio al Master of Wine Nicolas Belfrage, tra i massimi esperti di vino italiano
Senza confini
Addio al Master of Wine Nicolas Belfrage, tra i massimi esperti di vino italiano

Leggi tutto

The Champagne & Sparkling Wine World Championships: l’Italia è la nazione più premiata
Senza confini
The Champagne & Sparkling Wine World Championships: l’Italia è la nazione più premiata

Leggi tutto

La nuova classificazione di Saint-Émilion
Senza confini
La nuova classificazione di Saint-Émilion

Leggi tutto