Dal mondo Dal mondo Anita Franzon

Curiosità dal mondo: dalla pelle di vino alle bottiglie piatte

Curiosità dal mondo: dalla pelle di vino alle bottiglie piatte

Il vino da oggi non si potrà solamente bere, ma anche indossare: la casa di moda Mercer Amsterdam e la società Vegea di Milano hanno creato delle nuove sneakers in “pelle di vino”. Mentre in Usa arrivano le prime bottiglie piatte (in plastica) ideate per l’e-commerce.

La curiosa notizia delle scarpe in “pelle di vino” ha fatto il giro del mondo e ne parla anche il magazine tedesco Vinum. Sono nate grazie alla collaborazione tra la casa di moda Mercer Amsterdam, fondata dal designer olandese Pim Dresen, e la società italiana Vegea a Milano, che ha fornito la materia di partenza. Le scarpe dal nome “W3RD Wine Pack” dovrebbero costare circa 250 euro, sono un prodotto interamente vegan e, oltre che da “pelle di vino”, sono composte da bottiglie in PET riciclato, mentre le suole sono realizzate con alghe.

Le prime sneakers in pelle di vino

Questa particolare pelle è morbida, liscia, sostenibile al 100% e può essere riciclata. Il processo per ottenerla parte dalle vinacce e secondo l’innovativo imprenditore italiano dei biomateriali, si potrebbero potenzialmente produrre fino a tre miliardi di metri quadrati di “pelle di vino” ogni anno. «Per ora è il primo e unico prodotto in questo materiale, ma stiamo pianificando di espandere la gamma», ha dichiarato Pim Dresen a Decanter.

bottiglie di vino piatte
Una bottiglia piatta

Un packaging innovativo per le vendite di vino online

Bottiglie piatte… e di plastica. Un innovativo packaging per il vino sta arrivando sul mercato statunitense: lo scrive Wine Spectator, che racconta come, con un aumento delle vendite online, le bottiglie piatte potrebbero ben adattarsi alla cassetta delle lettere. Per ora questa tipologia di bottiglie ha già avuto successo nel Regno Unito, nei Paesi Bassi e in Svezia. Si tratta di un “design a sezione trasversale” della classica bottiglia bordolese e contiene sempre 0,75 litri. La sostenibilità, inoltre, è un altro tra i principi guida di questo progetto, perché le bottiglie sono realizzate in plastica PET riciclata e riciclabile, sono più leggere e occupano meno spazio, anche per le spedizioni, così da poter ridurre le emissioni di CO2. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito della ditta produttrice: www.garconwines.com.

Questa notizia fa parte della rassegna stampa internazionale di Civiltà del bere. Per riceverla gratuitamente una volta a settimana in formato newsletter iscriviti qui.

Leggi le altre notizie dal mondo di questa settimana

Tag: , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 04/08/2020

Leggi anche ...

Addio a Diego Planeta, il pioniere del vino siciliano
Dal mondo
Addio a Diego Planeta, il pioniere del vino siciliano

La morte di Diego Planeta commentata dal suo Leggi tutto

Il futuro della vite: agricoltura rigenerativa e ritorno al piede franco
Dal mondo
Il futuro della vite: agricoltura rigenerativa e ritorno al piede franco

Le ricerche sul campo indicano nell’agricoltura rigenerativa uno Leggi tutto

Forbes e i migliori vini italiani per le prime giornate d’autunno
Dal mondo
Forbes e i migliori vini italiani per le prime giornate d’autunno

I consigli di un giornalista americano innamorato dell’Italia Leggi tutto