Premium Premium Mario Fregoni

Con il clima che cambia si potrà vendemmiare due volte l’anno?

Con il clima che cambia si potrà vendemmiare due volte l’anno?

All’equatore e ai tropici, dove la Vitis vinifera non riposa, si può programmare una produzione di uve pressoché continua. Perché non provarci nelle zone dove la temperatura si sta innalzando? La qualità del vino non sarebbe garantita.

Il riposo della vite è il periodo che va dalla caduta delle foglie in autunno alla nuova emissione delle stesse nella successiva primavera. In questo periodo la vite deve soddisfare il suo fabbisogno in freddo dovuto alle basse temperature (inferiori a 10 °C). Fra le piante arboree la vite ha un basso fabbisogno in freddo, ma vi sono specie americane e asiatiche a fabbisogno nullo.

Tag: ,

© Riproduzione riservata - 31/10/2022

Leggi anche ...

Belgian Tripel, potenza e bevibilità
L'altro bere
Belgian Tripel, potenza e bevibilità

Leggi tutto

50 anni di storia del vino: il consumo artigiano tra distrazione e culto
In Italia
50 anni di storia del vino: il consumo artigiano tra distrazione e culto

Leggi tutto

50 anni di storia del vino: dagli studi sul DNA alle applicazioni dell’IA
Premium
50 anni di storia del vino: dagli studi sul DNA alle applicazioni dell’IA

Leggi tutto