Dal mondo Dal mondo Elena Erlicher

Cap Moulin-à-Vent, 13 produttori di Beaujolais insieme nel nome dei terroir

Cap Moulin-à-Vent, 13 produttori di Beaujolais insieme nel nome dei terroir

I Domaine simbolo dello storico cru di Beaujolais fondano un’associazione. L’obiettivo è fare promozione comune, con eventi, viaggi stampa e masterclass, e valorizzare i diversi terroir della denominazione Moulin-à-Vent. Ne hanno individuati e ne rivendicano ben 69.

Nasce Cap Moulin-à-Vent, l’associazione che riunisce 13 Domains del Beaujolais a scopo promozionale. Si tratta dei produttori più rappresentativi dell’appellation Moulin-à-Vent, uno dei 10 cru del Beaujolais, la regione vinicola francese subito a sud della Borgogna. E sono: Château Bonnet, Château des Gimarets, Château des Jacques, Château du Moulin-à-Vent, Domaine de Rochegres (Maison Albert Bichot), Domaine du Granit, Domaine du Moulin d’Eole, Domaine Louis Boillot & Fils, Domaine Merlin, Domaine Paul Janin & Fils, Domaine Richard Rottiers, Maison Le Nid e Thibault Liger-Belair. Non è un’operazione nuova per il Moulin-à-Vent, che conta già l’Union des Viticulteurs du Moulin-à-Vent, fondata dai vitivinicoltori della zona nel 1925. È un po’ come se i produttori del Cannubi nel Barolo si riunissero per fare promozione comune. 


Il Beaujolais si estende per 50 km da Macon, a nord, a Lione, a sud, ed è diviso in 12 appellation. Il cru Moulin-à-Vent si trova a nord

I valori condivisi e gli obiettivi

I 13 vitivinicoltori membri di Cap Moulin-à-Vent, oltre condividere i valori umani e un’attenzione particolare per l’ambiente, sono uniti anche dalla comune ambizione di produrre grandi vini rappresentativi dei 69 diversi terroir che, a parer loro, compongono l’appellation. Attraverso la nuova associazione daranno vita a una serie di eventi, viaggi stampa e masterclass (sia in loco sia nelle grandi capitali del mondo del vino) organizzati durante tutto l’anno, per promuovere le proprie etichette. Tra gli appuntamenti più interessanti Jazz in Moulin-à-Vent, manifestazione annuale nata nel 2015 per iniziativa dei “13”, con degustazioni e concerti di musica jazz che si svolge nel comune di Romanèche-Thorins e che è stata programmata per il 28 maggio 2022. 

Moulin-à-Vent

I 630 ettari di Moulin-à-Vent sono caratterizzati da suoli dalla composizione varia. Qui un terreno a prevalenza granitica

Il signore dei Beaujolais

Moulin-à-Vent è uno dei cru più rinomati del Beaujolais, regione viticola affascinante e complessa, ma che conta su un solo vitigno (il Gamay). Gli altri cru sono Brouilly, Chénas, Chiroubles, Côte de Brouilly, Fleurie, Juliénas, Morgon, Régnié, Saint-Amour. Moulin-à-Ventè conosciuto anche come “il signore dei Beaujolais”. Deriva il suo nome dall’antico mulino a vento che da due secoli domina la collina di Romanèche-Thorins – che era anche il precedente nome del vino prodotto in questa zona prima del riconoscimento dell’Aoc. Con i suoi 630 ettari (sui 17.000 totali) esposti ai venti vanta un mosaico di terroir (o lieux-dits) caratterizzati da suoli assai diversi; di sabbie di granito, ricchi di manganese, ossidi di ferro, argilla in profondità, silice in superficie, con presenza di quarzo, ecc. I produttori di Cap Moulin-à-Vent rivendicano ben 69 differenti terroir.

La valorizzazione dei lieux-dits

La strada intrapresa da Cap Moulin-à-Vent passa per la valorizzazione dei diversi lieux-dits in linea con quella percorsa dai più grandi vini del mondo, che hanno costruito il loro successo sulla diversità e l’espressione di terroir fino alle minime differenze, come i Pinot della Côte d’Or o i Nebbiolo delle Langhe. Quindi, d’ora in poi, sotto lo storico mulino cercheremo non solo i Beaujolais Moulin-à-Vent,ma anche i suoi lieux-dits: Les Gimarets, Les Vérillats, La Rochelle, La Roche, Le Mont/Rochegrès, Les Greneriers, ecc.

Foto di apertura: il cru di Beaujolais prende il nome dall’antico mulino a vento che da due secoli domina la collina di Romanèche-Thorins

Tag: , , , , , , , , , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 24/05/2021

Leggi anche ...

Sommelier, professione in rapida evoluzione. Il punto sulla stampa estera
Dal mondo
Sommelier, professione in rapida evoluzione. Il punto sulla stampa estera

Leggi tutto

Chi seguire sui social: Florent Martin
Dal mondo
Chi seguire sui social: Florent Martin

Leggi tutto

Vendemmia e climate changing: i francesi si preparano. L’ultimo studio in Borgogna
Dal mondo
Vendemmia e climate changing: i francesi si preparano. L’ultimo studio in Borgogna

Leggi tutto