The Library di Bertani è il racconto di un mito

The Library di Bertani è il racconto di un mito

La storica Cantina veronese del Gruppo Angelini Wines & Estates ha dedicato un ambizioso progetto editoriale alla sua produzione di Amarone Classico dal 1958 ad oggi. La monografia, che include le note di degustazione di 43 annate, è curata dal Master of Wine Nick Jackson.

Chi ha avuto il privilegio di visitare le Cantine Bertani di Grezzana sa che il paragone con un grande archivio storico è decisamente calzante. Lo sguardo si perde tra le migliaia di vecchie bottiglie di Amarone Classico della Valpolicella, il vino icona aziendale, diligentemente suddivise in scaffali per annate fino a creare un’immensa biblioteca che copre ben sei decadi. In tutto 48 vendemmie: dalla 1958, la prima ad essere messa in commercio, fino alla 2013, che sarà rilasciata sul mercato nel dicembre 2023.

43 annate racchiuse in una monografia

Oggi il fascino di questa collezione unica al mondo rivive nel progetto editoriale The Library, una preziosa monografia curata dal Master of Wine Nick Jackson, già autore dell’hand book dedicato al blind tasting Beyond Flavour ed ex buyer di Sotheby’s. Il wine expert statunitense ha selezionato 43 vintage, scegliendoli in base alla loro qualità gusto-olfattiva ma anche alla disponibilità delle bottiglie (in alcune annate sfavorevoli l’Amarone non è stato prodotto) nel corso di una degustazione con Andrea Lonardi, chief operating officer del Gruppo Angelini Wines & Estates di cui Bertani fa parte dal 2011, e alla responsabile marketing Eleonora Guerini. Ne è nato un racconto che evidenzia la profonda identità di questo vino mito nel corso dei decenni.

L’unicità dell’Amarone Classico Bertani

«La narrazione descrive come l’azienda abbia conservato una ferma personalità indipendentemente da cambiamenti climatici, viticoli e di trend, pur nel quadro delle differenze legate ai singoli millesimi», spiega Andrea Lonardi. «Un lavoro senza precedenti, che mette in luce una precisa cifra stilistica, tale per cui quello di Bertani non è solo un Amarone: è l’Amarone della Valpolicella Classico Bertani».

La struttura di The Library

Le annate sono state suddivise in quattro gruppi in base al loro carattere dominante: la delicatezza, come nel caso dell’apripista 1958; l’esuberanza, quale la concentratissima 2001; l’armonia, rappresentata dalla cesellata 2007; e la raffinatezza, come la mitica 1964. Per ciascun vino, una scheda riporta i dettagli dell’andamento climatico e le note tecniche di degustazione.

Nick Jackson MW racconta il progetto

«Il mio obiettivo nello sviluppare le tasting notes è stato quello di cercare di catturare gli elementi chiave», ha precisato Nick Jackson. «Dato l’enorme spettro di aromi e sapori, mi sono concentrato sui tratti più caratteristici di ogni annata. Più importanti dell’elenco dei riconoscimenti sono tuttavia i commenti sulla portata, l’energia e lo stile generale di ciascun vino, nel tentativo di trasmettere l’esperienza che potreste avere assaggiando ciascuna versione». La monografia The Library si rivolge in particolare a sommelier, ristoratori, retailer e stampa italiana e internazionale.

BERTANI

via Asiago 1
Grezzana (Verona)
045.86.58.444

bertani@bertani.net
www.bertani.net
Segui su Facebook Instagram

Realizzato in collaborazione con Bertani

Questo articolo è tratto da Civiltà del bere 4/2022. Acquista

Sei abbonato digitale o premium? Sfoglia la rivista o scarica il pdf

Vuoi abbonarti? Clicca qui

Tag: , , , , ,

© Riproduzione riservata - 02/12/2022

Leggi anche ...

Radici, Naturalis Historia e Stilèma: le tre interpretazioni del Taurasi Riserva di Mastroberardino
Storytelling
Radici, Naturalis Historia e Stilèma: le tre interpretazioni del Taurasi Riserva di Mastroberardino

Leggi tutto

Sartori di Verona: Corte Brà, Amarone Riserva elegante e moderno
Storytelling
Sartori di Verona: Corte Brà, Amarone Riserva elegante e moderno

Leggi tutto

Monte Zovo: Calinverno e il valore dell’attesa
Storytelling
Monte Zovo: Calinverno e il valore dell’attesa

Leggi tutto