Bavaresco e Zonin: enoturismo e cultura per rilanciare l’Europa del vino

Bavaresco e Zonin: enoturismo e cultura per rilanciare l’Europa del vino

Se calano la superficie vitata e i consumi interni, come recuperare “terreno” sul mercato? «Dando innanzitutto più significato e visibilità alla cultura che sta dietro il vino italiano» è stata la risposta di Luigi Bavaresco, direttore del Cra, nell’ambito del convegno sui 55 anni di Europa del vino tenuto venerdì 30 novembre a Susegana (Treviso). Un momento di incontro che ha messo tutti d’accordo sulla necessità di puntare sull’identità territoriale, impegnandosi per comunicarla al meglio.

Luigi Bavaresco

UN LEGAME STORICO CON IL VINO – Bavaresco ha esordito ricordando come il legame tra vino e territorio sia radicato sin dall’antica epoca romana, quando il Falerno identificava il primo “cru”. Anche i numeri di oggi ci danno ragione: l’Italia è il terzo stato al mondo per superficie vitata e, a seconda degli anni, il primo o il secondo Paese produttore. I vitigni iscritti al registro nazionale delle varietà sono 543, i vini a indicazione geografica hanno raggiunto quota 70% del totale, e l’offerta è incredibilmente diversificata.

SPUNTI PER IL FUTURO – La ricetta per guadagnare autorevolezza a livello globale prevede però numerosi passi: dal rafforzamento del sistema delle denominazioni per i prodotti di territorio alla promozione dell’enoturismo e della ricerca, affrontando le sfide “tecniche” come i cambiamenti climatici e incoraggiando un consumo di qualità, moderato e consapevole.

L’IDEA DI BAVARESCO E ZONIN – «Per distinguerci dobbiamo rendere il consumo di vino sempre più uno stile di vita e un momento culturale, facendo leva proprio sulla nostra identità» ha dichiarato Bavaresco. «Il vino si sta globalizzando, si stanno rafforzando i competitor da Sudafrica, Cile e Argentina», conferma Gianni Zonin, «e l’auspicio è che si crei maggiore sintonia tra produttori europei, per valorizzare le origini e la tradizione del nostro vino».

Leggi anche De Castro (commissione Agricoltura): affrontare insieme le sfide dell’export e Cinquantacinque anni di Europa del vino: la cronaca.

Tag: , , , ,

© Riproduzione riservata - 06/12/2012

Leggi anche ...

Addio Giuseppe Coffele, il “professore” del Soave
Dall'Italia
Addio Giuseppe Coffele, il “professore” del Soave

È morto Giuseppe Coffele, storico produttore del Soave. Leggi tutto

ABC del sommelier: l’uso del decanter
Dall'Italia
ABC del sommelier: l’uso del decanter

Quando usare il decanter? Roberto Anesi, miglior sommelier Leggi tutto

In vino veritas vince il Premio Bancarella della Cucina
Dall'Italia
In vino veritas vince il Premio Bancarella della Cucina

Il “grande romanzo del vino” di Alessandro Torco Leggi tutto