Senza confini Senza confini Elena Erlicher

Vini e oli di Sicilia in India con l’Irvos

Vini e oli di Sicilia in India con l’Irvos

Si conclude oggi all’hotel ITC Grand Central di Mumbai (India) il tour, organizzato per il secondo anno dall’assessore alle Risorse agricole della Sicilia Dario Cartabellotta e dall’Irvos (l’Istituto regionale vini e oli), che ha offerto i migliori prodotti dell’isola a una selezionata platea di intenditori, buyer e giornalisti del luogo. Le altre città visitate sono state Nuova Delhi il 21 gennaio, Calcutta il 22 e Bangalore il 23. Il programma prevede seminari di approfondimento dedicati ai vitigni autoctoni e degustazioni tecniche guidate di vini e oli.

LE AZIENDE PARTECIPANTI – Sono 11 le Cantine che partecipano al progetto: Benanti, Valle dell’Acate, Castellucci Miano, Tasca d’Almerita, Disisa, Ottoventi, Feudo Montoni, Curto Giombattista, Gulfi, Planeta e Donnafugata. Ravidà, Barbera e Planeta offrono in assaggio il loro olio d’oliva di altissima qualità.

L'evento si svolge nella catena di hotel HTC

UN’OPPORTUNITA’ DI MERCATO PER I VINI SICILIANI «L’India rappresenta un’ottima opportunità di mercato per i vini siciliani, i quali stanno acquisendo sempre maggiore riconoscimento tra i consumatori di quest’area. Le aziende coinvolte rappresentano il top della produzione enologica siciliana», ha detto Lucio Monte, responsabile dell’area tecnico-scientifica dell’Irvos, «e sono in grado di offrire una fedele rappresentazione del patrimonio ampelografico dell’Isola, la quale può essere considerata un vero e proprio continente per varietà climatiche e territoriali».

L’ABBINAMENTO IDEALE CON LA CUCINA INDIANA – A condurre gli invitati durante il tour del vino siciliano in India sono Susan Hulme, Master of WineSubhash Arora, presidente della Indian Wine Academy, e Michele Shah, responsabile per l’internazionalizzazione dell’Irvos. Hulme e Arora concordano nel sostenere che i vini autoctoni siciliani come il Nero d’Avola, il Frappato, il Grillo ma anche lo Zibibbo, sono particolarmente adatti alla cucina speziata e piccante del Paese asiatico. «La produzione enologica siciliana», ha detto Michele Shah, «ha un ottimo rapporto qualità-prezzo, ottimo per il canale Horeca».

I VINI E GLI OLI IN DEGUSTAZIONE:

– Benanti Pietramarina Etna DOC 2008 (b)
– Benanti Serra della Contessa Etna Doc 2004 (r)
– Benanti Rovitello Etna DOC 2004 (r)
– Valle dell’Acate Frappato Vittoria DOC 2011 (r)
– Valle dell’Acate Cerasuolo di Vittoria DOCG 2009 (r)
– Castellucci Miano Perricone IGT 2009 (r)
– Castellucci Miano Catarratto IGT 2011 (b)
– Tasca d’Almerita Rosso del Conte DOC 2007 (r)
– Tasca d’Almerita Lamuri IGT 2010 (r)
– Disisa Grillo IGT 2011 (b)
– Ottoventi Zibibbo 2001 (b)
– Feudo Montoni, Vrucara Nero d’Avola IGT 2009 (r)
– Curto Giombattista, DOC Eloro Nero d’Avola 2008 (r)
– Gulfi NeroJbleo 2009 (100% Nero d’Avola)
– Gulfi Reseca 2007 (90% Nerello Mascalese, 10% Nerello Cappuccio)
– Planeta Alastro 2011 (b) (100% Grecanico)
– Planeta Burdese 2007 (r) (Cab Sauv/Cab Franc)
– Donnafugata Ben Rye 2008 (solo a Delhi, Bangalore e Mumbai)

– Barbera Lorenzo n. 1
– Barbera Lorenzo n. 3
– Barbera Lorenzo n. 5
– Ravidà Olio extra-vergine d’oliva
– Planeta Olio extra-vergine d’oliva tradizionale

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 24/01/2013

Leggi anche ...

La premier neozelandese  si ritira. E nel vino, qual è il momento di lasciare?
Senza confini
La premier neozelandese si ritira. E nel vino, qual è il momento di lasciare?

Leggi tutto

Speciale Syrah (4). Il Rodano è la sua patria
Premium
Speciale Syrah (4). Il Rodano è la sua patria

Leggi tutto

Maltempo in California: diversi i disagi, ma le vigne ringraziano
Senza confini
Maltempo in California: diversi i disagi, ma le vigne ringraziano

Leggi tutto