Dal mondo Dal mondo Civiltà del bere

I 18 nuovi MW 2016: dalla Malesia a Israele

I 18 nuovi MW 2016: dalla Malesia a Israele

L’Institute of Masters of Wine dà il benvenuto ai 18 nuovi MW 2016. La cerimonia annuale dell’Institute, ieri sera a Londra, è stata l’occasione ufficiale per celebrare questi nuovi ingressi tra le fila dei Masters of Wine, che ora contano complessivamente 354 membri da 28 diversi Paesi. Li accolgono le parole della presidente dell’Institute, Jane Masters MW: «Desidero congratularmi con ognuno dei 18 nuovi Masters of Wine. Si tratta di un’immensa conquista personale. La grande varietà geografica e di esperienze professionali riflette ancora una volta l’internazionalità dei membri dell’Institute of Masters of Wine. Il loro contributo, individuale e collettivo, da pensatori indipendenti, professionali e di grande competenza, rappresenta il futuro luminoso del vino globale».

Chi sono i nuovi MW 2016

Quest’ultima tornata di nuovi MW, proclamati dopo l’esame di febbraio e di settembre, conferma ancora una volta il carattere internazionale dell’Institute. Tra le 18 new entry, infatti, compaiono i primi MW da Cina, Croazia, Repubblica Ceca, India, Israele, Malesia, Romania, Taiwan e Galles. Sono: Richard Ballantyne MW (Galles), Ivan Barbic MW (Svizzera), Bree Boskov MW (Australia), Barbara Boyle MW (Irlanda), Matthew Deller MW (Usa), Matthew Forster MW (Regno Unito), Sonal Holland MW (India), Jeremy Lithgow MW (Regno Unito), Mary Margaret McCamic MW (Usa), Iain Munson MW (Francia), Mick O’Connell MW (Irlanda), Eran Pick MW (Israele), Mark Pygott MW (Taiwan), Ana-Emilia Sapungiu MW (Regno Unito), Jan Schwarzenbach MW (Svizzera), Lenka Sedlackova MW (Regno Unito), Fongyee Walker MW (Cina) e Stephen Wong MW (Nuova Zelanda).

Premi speciali per le prove migliori

Nel corso della cerimonia, sono stati consegnati premi speciali ad alcuni MW particolarmente meritevoli. Mick O’Connell MW ha ricevuto il Villa Maria Award per la grande competenza dimostrata in ambito viticolo. L’Errázuriz Award ha premiato invece Fongyee Walker MW e la sua performance nell’esame Business of Wine. Due riconoscimenti, addirittura, per Stephen Wong MW: il Taransaud Tonnellerie Award per la migliore prova in “Production and Handling of Wine” e il Robert Mondavi Winery Award per l’eccezionale risultato in tutte le prove scritte. Noval Award (sponsorizzato da Quinta do Noval) premia il migliore Research Paper, scritto dal nuovo MW Matthew Forster, dal titolo “The Colheita and Frasqueira Classifications: A Study of the Legal Framework and Key Themes in the Production of Vintage Madeira”. Infine, Mary Margaret McCamic MW ha ricevuto la Bollinger Medal per le abilità degustative; sempre a lei va l’Institute of Masters of Wine Outstanding Achievement Award.

Tag: , , ,

© Riproduzione riservata - 10/11/2016

Leggi anche ...

Cervaro della Sala ai vertici delle classifiche
Dal mondo
Cervaro della Sala ai vertici delle classifiche

Il prestigioso vino realizzato al Castello della Sala Leggi tutto

Rosé Revolution, è il loro momento
Dal mondo
Rosé Revolution, è il loro momento

Un tempo disprezzati e considerati “vini da donne”, Leggi tutto

Curiosità dal mondo: dalla pelle di vino alle bottiglie piatte
Dal mondo
Curiosità dal mondo: dalla pelle di vino alle bottiglie piatte

Il vino da oggi non si potrà solament Leggi tutto