In Italia In Italia Roger Sesto

Annate storiche vini mitici (14)

Annate storiche vini mitici (14)

Ecco i veri segreti della longevità: cura maniacale della vigna e terroir, natura dei suoli ed esposizione delle viti. In cantina il trucco è di fare il meno possibile, si preserva il lavoro svolto a monte – Nel Chianti Classico: Badia a Coltibuono, Capannelle, Castello di Querceto, Ruffino, Rocca di Montegrossi – A Montepulciano: Boscarelli, Dei, Talosa – Le inaspettate rivelazioni di Capezzana (Carmignano), Capitoni (Orcia), Castello del Terriccio e Tenuta di Ghizzano (nel Pisano)

Badia a Coltibuono: etichette da consultazione

Capannelle: SuperTuscan? Sì, ma di Gaiole (in Chianti)

Castello di Querceto: l’importanza del cru

Ruffino: l’archetipo della tradizione

Rocca di Montegrossi: il terroir in bottiglia

Boscarelli: niente muscoli ma raffinata eleganza

Dei: un suolo esclusivo e basse rese per ceppo

Talosa: dalla vigna al tappo i dettagli fanno la differenza

Capezzana: a Carmignano il Cabernet non è straniero

Capitoni: il bello della variabilità (delle annate)

Castello del Terriccio: una Maison dalle origini antiche

Tenuta di Ghizzano: prove tecniche di biodinamica


© Riproduzione riservata - 07/04/2011

Leggi anche ...

Cinquant’anni all’insegna del “bere meno ma meglio”
In Italia
Cinquant’anni all’insegna del “bere meno ma meglio”

Leggi tutto

I numeri del fenomeno Pinot grigio delle Venezie
In Italia
I numeri del fenomeno Pinot grigio delle Venezie

Leggi tutto

Sei Cantine per sei protagoniste. L’Alto Adige in un racconto tutto al femminile
Degustazioni
Sei Cantine per sei protagoniste. L’Alto Adige in un racconto tutto al femminile

Leggi tutto