Dall'Italia Dall'Italia Civiltà del bere

Winehoop: una box di storie da gustare

Winehoop: una box di storie da gustare

Dalla collaborazione tra Aspi e WineHoop nasce un nuovo servizio su abbonamento dedicato ai winelover. Un percorso di degustazione emozionale grazie a cui scoprire i vini (e le storie) di alcuni piccoli produttori da tutta Italia.

I canali digitali offrono un approccio alternativo per parlare di vino. Andando oltre le semplici descrizioni organolettiche, danno la possibilità di scoprire i territori, le Cantine e i produttori, riproducendo un viaggio virtuale nel mondo enoico. È questa la wine experience di WineHoop, un servizio in abbonamento che offre a chi lo sottoscrive la possibilità di scoprire ogni mese 2 etichette selezionate da Aspi – Associazione sommellerie professionale italiana, entrando a contatto con le storie dei produttori e delle loro creazioni attraverso il digital wine storytelling.

La degustazione come percorso emozionale

Questo percorso di degustazione emozionale rappresenta un modo innovativo di conoscere il vino. Ogni mese gli abbonati a WineHoop ricevono a casa una scatola contenente due bottiglie diverse, provenienti da due cantine della stessa regione. Ogni vino è accompagnato dalla sua tasting card, completa di descrizione organolettica e abbinamenti culinari locali. E da un documentario per ogni vignaiolo, girato ad hoc e fruibile in esclusiva per gli abbonati di WineHoop (con QR code): un modo originale per esplorare il territorio di produzione, la cantina e la filosofia produttiva, mentre si degusta a casa.

Come abbonarsi a WineHoop

Credibilità, sostenibilità ed efficienza sono le parole chiave del servizio di WineHoop, mentre la professionalità dei sommelier Aspi è la garanzia della competenza del servizio. La confezione è 100% riciclabile, segno evidente del rispetto per l’ambiente. L’abbonamento offre formule da 3 o 6 mesi, oppure una soluzione mensile, con la possibilità di annullare l’adesione in qualsiasi momento o di saltare un mese nella consegna quando si è in vacanza.

La collaborazione con Aspi

«Abbiamo accolto con piacere la proposta di collaborazione di WineHoop» ha spiegato Giuseppe Vaccarini, presidente Aspi, sottolineando la peculiarità del servizio: «Le tasting card e i video arricchiscono l’esperienza degustativa, contribuendo a dare un volto agli artigiani del vino che ogni giorno mettono nelle loro bottiglie la loro esperienza, la loro storia e quella del loro territorio».

Per parlare di vino anche ai più giovani

«Io, Roberta e Albert crediamo molto nel progetto. Vogliamo rispondere all’esigenza dei winelover, soprattutto di quelli più giovani, di vivere esperienze e scoprire vini che non avrebbero mai pensato di comprare», ha raccontato Alessandro Fusco co-founder di WineHoop. «La nostra box racconterà delle storie sempre nuove, anche di vitigni poco noti, ma che meritano di essere scoperti nel modo più innovativo ed originale possibile».

Per info: www.winehoop.com

Tag: ,

© Riproduzione riservata - 24/01/2020

Leggi anche ...

Fondazione SOStain chiama, “la Sicilia risponda”
Dall'Italia
Fondazione SOStain chiama, “la Sicilia risponda”

Leggi tutto

Ancora incerta la prossima tappa del Concours Mondial de Bruxelles
Dal mondo
Ancora incerta la prossima tappa del Concours Mondial de Bruxelles

Leggi tutto

Report WOW! 2021 Piemonte
Dall'Italia
Report WOW! 2021 Piemonte

Leggi tutto