Vino all’asta, il più ambito è Château Pétrus

Vino all’asta, il più ambito è Château Pétrus

Autunno caldo per le wine auctions e per Château Pétrus, che si conferma in sede d’asta il bordolese più ambito. Le vendite registrate – oltre 10 milioni di euro fra Sotheby’s, Christie’s, Acker Merral & Condit, Hart Davis Hart e Bonhams – indicano comunque la solidità del mercato dei grandi vini all’incanto.

CIFRE DA CAPOGIRO – Nell’attesa vendita della cantina privata di Lily Lacoste-Loubat, all’asta da Sotheby’s (che ha totalizzato una delle più alte vendite di vino dell’ultimo decennio), un lotto composto da due magnum di Pétrus 1964 è valso 32.900 sterline (38.400 euro circa). La prestigiosa etichetta si è distinta anche da Christie’s, il giorno successivo, con due lotti – 1989 e 1971 – venduti rispettivamente a 24.675 e 16.450 sterline (quasi 29 mila e oltre 19 mila euro). A Hong Kong, da Acker Merral & Condit una verticale di 40 etichette dal 1969 al 2009 è stata battuta all’asta a oltre 100 mila dollari (più di 73 mila euro).

Tag: , , , , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 31/10/2013

Leggi anche ...

Federvini lancia il suo Osservatorio economico
Wine business
Federvini lancia il suo Osservatorio economico

Leggi tutto

Chianti Classico: il punto sulla Docg alla presentazione delle Uga
Dall'Italia
Chianti Classico: il punto sulla Docg alla presentazione delle Uga

Leggi tutto

Non si vive di solo export
Dall'Italia
Non si vive di solo export

Leggi tutto