In Italia In Italia Civiltà del bere

Speciale Sardegna: Sella&Mosca

Speciale Sardegna: Sella&Mosca

Da I Report di Civiltà del bere: Sardegna

Sella&Mosca: il carattere e l’eleganza di territori unici

Impregnato di storia e di simbolismo uno dei più recenti top wine di Sella&Mosca, Dimonios, è un Cannonau di Sardegna Doc Riserva che rende omaggio alla terra sarda a testimonianza del forte attaccamento dell’azienda alle proprie origini e alle vicende isolane. Storia perché Sella&Mosca, fondata nel 1899 dall’ingegner Erminio Sella e dall’avvocato Edgardo Mosca, entrambi piemontesi, ha segnato il corso della vitivinicoltura della Sardegna; simbolismo, perché il nome Dimonios è il titolo dell’inno ufficiale della Brigata Sassari che, durante la Grande Guerra, fu riconosciuta come “prima tra tutte le unità dell’Esercito” e i cui uomini erano chiamati “Diavoli rossi”.

Dimonios, Cannonau di Sardegna Riserva Doc

DIMONIOS – Dimonios nasce da uve Cannonau 100% dei migliori vigneti e da una grande cura per ogni dettaglio compiendo un affinamento complesso e articolato in fusti di rovere di Slavonia, in acciaio, in vasche di cemento e finalmente in bottiglia. Il risultato è un vino fine ed elegante, con una buona presenza di frutta rossa, tannini ben evoluti e lunga persistenza aromatica. Si può senz’altro affermare che Dimonios ha il grande carattere della sua terra, romantico e forte allo stesso tempo, sanguigno e fiero del suo passato.

LE ALTRE ETICHETTE – Tutta l’ampia gamma di Sella&Mosca è da sempre sinonimo di prodotti di alta qualità e immagine. Vini intensi, corposi e profumati che esprimono la personalità decisa e forte della loro regione d’origine. Sono due, infatti, i principi fondamentali che orientano le scelte produttive dell’azienda alla base della sua missione: innanzitutto la valorizzazione dei vitigni autoctoni in linea con le nuove tendenze dei gusti del consumatore moderno, che si esprimono attraverso i vini Monteoro, Vermentino di Gallura Docg Superiore, Terre Bianche, Torbato Alghero Doc, Terre Rare, Carignano del Sulcis Doc e Cannonau di Sardegna Doc; in secondo luogo, la rivalutazione del territorio in maniera innovativa, proponendo vini espressione del terroir provenienti anche da vitigni internazionali che ben si sono acclimatati in terra sarda: Marchese di Villamarina (Cabernet Sauvignon), Tanca Farrà (blend di Cabernet Sauvignon e Cannonau) e Le Arenarie (Sauvignon blanc), tutti e tre classificati Alghero Doc.

I VIGNETI SELLA&MOSCA – Nella provincia di Alghero, in una vasta area vocata alla viticoltura perché baciata dal sole e abbracciata dai venti, ricca di aromi e profumi, si estendono i 550 ettari di vigneto delle Tenute Sella&Mosca. È una delle maggiori aziende europee “a ciclo completo” per la produzione di vini di pregio, ottenuti con uve coltivate e raccolte nei propri vigneti. A questi si aggiungono i tenimenti in Gallura (15 ettari a Docg Vermentino di Gallura) e di Giba nel Sulcis (6 ettari a Doc Carignano del Sulcis), sulla costa sud-occidentale. Zone uniche, in contesti naturali inimitabili in cui vitigni di lunga e provata tradizione esprimono vini di pregio dai caratteri di una solare e generosa mediterraneità.

Tag: , , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 12/06/2012

Leggi anche ...

Caccia al Piano: i 20 anni della famiglia Ziliani a Bolgheri
In Italia
Caccia al Piano: i 20 anni della famiglia Ziliani a Bolgheri

Leggi tutto

Cosa succede nelle terre del Cerasuolo di Vittoria
In Italia
Cosa succede nelle terre del Cerasuolo di Vittoria

Leggi tutto

Cosa ribolle in Cantina? Una panoramica sulle ultime novità di gamma
In Italia
Cosa ribolle in Cantina? Una panoramica sulle ultime novità di gamma

Leggi tutto