Wine business Wine business Anna Rainoldi

Si conferma l’accordo fra Ice ed Enoteca Italiana

Si conferma l’accordo fra Ice ed Enoteca Italiana

Gli enti cambiano, ma gli accordi restano, anzi, si rinsaldano. Enoteca Italiana e Ice rinnovano la storica collaborazione ventennale con un documento, appena siglato, che prevede una programmazione congiunta di attività per la valorizzazione del nostro vino in Italia e all’estero. Una riconferma necessaria viste le recenti novità interne per l’agenzia Ice, ora trasformata in Ita (Italian Trade Agency), e per l’ente vini senese, che ora non ha più un presidente ma un amministratore unico: Paolo Benvenuti.

COLLABORARE PER IL VINO ITALIANO – Dopo un passato costellato di iniziative tra corsi di formazione, educational tour, presenza attiva alle principali fiere di settore, oggi il rilancio di questa sinergia operativa porta con sé nuovi progetti: un network per la commercializzazione, la gestione di missioni estere e di giornalisti stranieri, incontri di formazione sul vino italiano, supporto tecnico-organizzativo per seminari e degustazioni, giornate di studio sui mercati internazionali, programmi promozionali e produzione congiunta di materiale pubblicitario. Gioca un ruolo importante il coinvolgimento delle aziende, con particolare attenzione alle esigenze delle piccole e medie imprese e ai consorzi.

PROMOZIONE E PROGETTI INNOVATIVI – L’accordo firmato con Roberto Luongo, direttore generale di Ice, «per Enoteca Italiana è un riconoscimento importante e la conferma che, nonostante le difficoltà, il nostro ente ha ancora un ruolo insostituibile, essendo l’unico ed autorevole riferimento pubblico per il vino italiano», ha commentato Benvenuti. «Ora possiamo riposizionarci su un ulteriore livello di efficacia, per portare avanti altri progetti, con alto livello di innovazione, sempre al servizio del mondo vitivinicolo italiano», conclude l’amministratore di Enoteca Italiana.

Tag: , , ,

© Riproduzione riservata - 23/02/2015

Leggi anche ...

Due chiacchiere con Andreas Kofler, neo presidente Consorzio Vini Alto Adige
Dall'Italia
Due chiacchiere con Andreas Kofler, neo presidente Consorzio Vini Alto Adige

Mercato interno, export, sostenibilità ambientale, Agenda 2030, denominazion Leggi tutto

Nuovo record del Prosecco Doc: nel 2020 raggiunte 500 milioni di bottiglie
Dall'Italia
Nuovo record del Prosecco Doc: nel 2020 raggiunte 500 milioni di bottiglie

Quando si dice avere i numeri. Nell’annus horribilis Leggi tutto

Europa, Brexit, Usa: il punto della situazione
Dal mondo
Europa, Brexit, Usa: il punto della situazione

Le novità per il commercio di vino europeo Leggi tutto