Santa Margherita: il fatturato 2012 cresce del +4,4%

Santa Margherita: il fatturato 2012 cresce del +4,4%

Santa Margherita nel 2012 ha raggiunto un fatturato di 95,3 milioni di euro con un aumento del +4,4% rispetto al 2011, il 60% del quale è stato realizzato all’estero, principalmente in Usa, Canada, Germania, Regno Unito e Australia. Il gruppo vinicolo di Fossalta di Portogruaro (Venezia), l’anno scorso, ha venduto 16,3 miliomi di bottiglie in 89 Paesi del mondo.

PER CONFERMARE IL SUCCESSO OCCORRE PRESIDIARE DA VICINO I MERCATI«I risultati conseguiti testimoniano la capacità del gruppo», commenta Ettore Nicoletto, amministratore delegato, «di ottenere ottime performance anche nel difficile contesto del mercato interno, migliorando il prezzo mix del +4,1% (una delle variabili del marketing-mix teorizzato da Jerome McCarthy, che sono: product, price, place e promotion – prodotto, prezzo, punto vendita e comunicazione, nda). Da una parte il mercato italiano ha tenuto le proprie posizioni, resistendo a un calo dei consumi generalizzato e alla conseguente criticità dei canali di riferimento, dall’altra la dinamicità dei mercati internazionali ci ha permesso di ottenere un’ulteriore crescita». «Credo che i nostri risultati positivi», conclude Nicoletto, «dipenderanno sempre più dalla capacità di saper leggere e presidiare da vicino i mercati più potenziali, oltre a saper penetrare adeguatamente quelli emergenti, continuando a garantire elevati standard di qualità». 

Tag: ,

© Riproduzione riservata - 09/04/2013

Leggi anche ...

Moncaro tra viticoltura 4.0 e blockchain
Wine business
Moncaro tra viticoltura 4.0 e blockchain

Leggi tutto

Generation Treaters: giovani, carini e… bevitori
Wine business
Generation Treaters: giovani, carini e… bevitori

Leggi tutto

Capichera è in vendita?
Dall'Italia
Capichera è in vendita?

Leggi tutto