Ronco delle Cime 2018 di Venica & Venica, la sentinella del Collio

Ronco delle Cime 2018 di Venica & Venica, la sentinella del Collio

Venica & Venica è fra i produttori che negli ultimi tre anni hanno ricevuto il massimo punteggio per i loro vini da almeno tre Guide enologiche nazionali. Li abbiamo chiamati Maestri dell’eccellenza, premiando la loro costanza qualitativa. L’elenco completo è sul Top delle guide vini 2020.

Nel 2020 Venica & Venica festeggia 90 anni di “passione per il vino e la terra”, come recita il claim aziendale. Quasi un secolo di storia, fatta di sacrifici e successi, sempre al servizio dell’enologia friulana e in particolare del Collio, dove la famiglia Venica possiede 40 ettari nel comune di Dolegna del Collio. Sentinella del territorio, la Cantina si impegna ogni giorno a esaltare il rapporto tra uomo e ambiente, onorando le proprie tradizioni e modulando ricerca e innovazione. Ne nascono vini dall’assoluta costanza qualitativa e capaci di vincere le sfide del mercato italiano e internazionale.

La famiglia Venica © C. Nitsch


Il miglior vino Venica & Venica del 2020: Ronco delle Cime, Friulano Collio Doc 2018

Le punte di diamante sono rappresentate dal Ronco delle Cime e dal Ronco delle Mele, portavoci del progetto “Spirito del luogo” avviato intorno alla metà degli anni Novanta per valorizzare i siti più vocati. Le Guide 2020 hanno sottolineato l’eccellenza del Ronco delle Cime, Friulano Collio Doc 2018. «La prima produzione risale al 1999 e le uve crescono nel vigneto collinare in località Cime», racconta Ornella Venica . «L’impianto iniziale risale al 1974 e nel 2005 sono stati eseguiti dei rimodellamenti morfologici. Il 40% delle uve fermenta e affina sui lieviti per 6 mesi in botti di legno da 20-27 ettolitri, il resto in contenitori di acciaio. È un bianco di grande stoffa, giusta sapidità e splendida bevibilità».

Ronco delle Cime, Friulano Collio Doc 2018

Dopo la diraspatura, le uve vengono macerate per 18-14 ore
a 11-12 °C, protette dall’ossigeno con sistemi innovativi.
In seguito alla maturazione, il vino è assemblato e imbottigliato in corrispondenza delle lune piene tra fine marzo e aprile.

Altre etichette premiate

Ronco delle Mele, Friulano Collio Doc 2018

Questo articolo è tratto da Civiltà del bere 1/2020. Se sei un abbonato digitale, puoi leggere e scaricare la rivista effettuando il login. Altrimenti puoi abbonarti o acquistare la rivista su store.civiltadelbere.com (l’ultimo numero è anche in edicola). Per info: store@civiltadelbere.com

Tag: , , , , ,

© Riproduzione riservata - 04/03/2020

Leggi anche ...

Mantonico: fragile e delicato per un passito dai profumi tropicali
Dall'Italia
Mantonico: fragile e delicato per un passito dai profumi tropicali

Il Mantonico è un antico vitigno che, nella Leggi tutto

Cambio di proprietà per l’azienda ligure Lupi
Dall'Italia
Cambio di proprietà per l’azienda ligure Lupi

L’azienda vinicola Lupi è stata acquisita da Peq Leggi tutto

Cervaro della Sala ai vertici delle classifiche
Dal mondo
Cervaro della Sala ai vertici delle classifiche

Il prestigioso vino realizzato al Castello della Sala Leggi tutto