Wine business Wine business Civiltà del bere

Riassetto societario per Allegrini. I rami della famiglia si spartiscono le tenute

Riassetto societario per Allegrini. I rami della famiglia si spartiscono le tenute

In un comunicato ufficiale è stato reso noto l’avvio della suddivisione dei principali asset. Agli eredi di Franco e Walter vanno le aziende venete Allegrini e Corte Giara, mentre Marilisa e le sue figlie guideranno le proprietà toscane Poggio al Tesoro e San Polo e Villa della Torre in Valpolicella.

L’annuncio della divisione è arrivato il 14 dicembre mezzo stampa. In un comunicato ufficiale si legge che “La famiglia Allegrini, nell’ambito del progetto di riassetto proprietario e di governance, finalizzato alla costante espansione dell’attività imprenditoriale nel settore vitivinicolo, ha concluso un primo accordo il cui risultato finale è destinato a procurare la suddivisione dei principali asset”.

Ai figli di Franco e Walter, Allegrini e Corte Giara

Nello specifico i fratelli Francesco, Giovanni e Matteo Allegrini, figli ed eredi di Franco, unitamente a Silvia Allegrini, erede di Walter, guideranno le aziende veronesi Allegrini e Corte Giara, I tre fratelli hanno acquisito il 43% delle quote societarie detenute da Marilisa Allegrini, arrivando a detenere l’86%; il restante 14% resta nelle mani della cugina Silvia.

A Marilisa e alle sue figlie le aziende toscane e Villa della Torre

Marilisa Allegrini e le figlie Carlotta e Caterina manterranno, invece, il comando delle proprietà toscane, ovvero Poggio al Tesoro a Bolgheri (di cui ora hanno il 100% delle quote) e San Polo a Montalcino (già detenuta al 100%), oltre a Villa della Torre a Fumane in Valpolicella (di cui, secondo quanto riportato da WineNews, avrebbero acquisito anche i terreni, vitati e non, attinenti alla struttura architettonica).

Foto di apertura: da sinistra, i cugini Matteo, Silvia, Giovanni e Francesco Allegrini

Tag: , , , , ,

© Riproduzione riservata - 15/12/2023

Leggi anche ...

Aspettando Vinitaly 2024, agorà del wine business
Wine business
Aspettando Vinitaly 2024, agorà del wine business

Leggi tutto

Michele Bernetti racconta la scalata del Verdicchio
Wine business
Michele Bernetti racconta la scalata del Verdicchio

Leggi tutto

Vini, spiriti e aceti: le filiere Federvini generano l’1,5% del Pil
Wine business
Vini, spiriti e aceti: le filiere Federvini generano l’1,5% del Pil

Leggi tutto