Dall'Italia Dall'Italia Paolo Dal Ben

Operazione Prosecco Rosé

Operazione Prosecco Rosé

Arriva, non senza polemiche, il Prosecco Rosé, la nuova tipologia della denominazione che comprende nove province, da Vicenza a Trieste. Il disciplinare e le aspirazioni del Consorzio. Le opinioni dei produttori sul Prosecco Rosé, tra sostenitori e detrattori.

Il Prosecco Doc si allarga diventando anche Rosé nonostante alcuni intoppi burocratici. Intoppi creati dai viticoltori di Trieste che fanno capo all’Associazione Agricoltori e che rivendicano “maggior rispetto” verso un’area con un paese dal nome Prosecco e una denominazione (la Prosecco Doc di Trieste), che purtroppo non ha raccolto molto consenso tra i produttori locali. La periferia orientale del Prosecco rialza quindi la testa, ma i vertici del consorzio sono determinati ad arrivare a un accordo dando il loro sostegno alla “causa” triestina. Qualunque sia il pronunciamento del Ministero sul nuovo disciplinare. Questo passaggio però lascia in forse fino all’ultimo la decisione di molti produttori, già pronti a fare il Prosecco Rosé da questo ottobre.

Tag: , , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 01/09/2020

Leggi anche ...

“Vino. Oltre il paesaggio”, la mostra fotografica di Zenato Academy
Dall'Italia
“Vino. Oltre il paesaggio”, la mostra fotografica di Zenato Academy

Leggi tutto

Atlante del vino 2021: la Basilicata
Dall'Italia
Atlante del vino 2021: la Basilicata

Leggi tutto

Report WOW! 2021 Basilicata
Dall'Italia
Report WOW! 2021 Basilicata

Leggi tutto