Wine business Wine business Anna Rainoldi

Oltre un milione di enoturisti attesi per i 20 anni di Cantine Aperte

Oltre un milione di enoturisti attesi per i 20 anni di Cantine Aperte

Si attendono 1,2 milioni di visitatori in tutta Italia per questa ventesima edizione di Cantine Aperte. Più di 800 aziende aderiscono all’atteso appuntamento organizzato dal Movimento Turismo del Vino, con un ampio e variegato programma di eventi per tutta la giornata di domenica 27 maggio (la guida alle Cantine aderenti è disponibile su www.movimentoturismovino.it)

L'itinerario nel Bosco dei Pensieri di Fontanafredda

NELLE CANTINE DEL NORD – Degustazioni, abbinamenti gastronomici, itinerari guidati, ma anche musica e mostre d’arte: di regione in regione, ecco qualche esempio delle attività proposte dalle aziende vinicole. In Piemonte si festeggia con la visita di parchi e Cantine storiche (Fontanafredda, Cà del Bric), mostre d’arte e di antichi mestieri e performance teatrali. In Valle d’Aosta musica e arte si abbinano a Jambon de Bosses o Fontina, mentre in Lombardia si attendono degustazioni, mostre e un excursus nel mondo del vetro. In Trentino Alto Adige l’itinerario per cantine si fa in auto d’epoca con Wine and classic, mentre il Friuli Venezia Giulia ospita “Cantine Aperte & Unicef”, dal 26 al 28 maggio, e il concorso internazionale “Spirito di Vino”, per vignette satiriche a tema vinicolo. In Veneto si segue il tema del “DiVino Sognar”: torte scenografiche del cake designer Bertini, bicchieri artistici di Lunardon, e la mostra d’arte benefica di Zenato, “12 artisti per un sogno”, che raccoglie fondi per la Guinea Bissau con le opere di dodici giovani emergenti e i bicchieri disegnati da Soup Studio, In vino veritas e Uain.

In vino veritas, il calice di Soup Studio in mostra da Zenato

TRA NORD E CENTRO ITALIA – Come la Liguria, con nove cantine partecipanti, anche l’Emilia Romagna punta alla degustazione, celebrando i vent’anni di Cantine con altrettanti prodotti gastronomici regionali in abbinamento. In Toscana il Passaporto dell’enoturista dà sconti e omaggi per il 2012, e il Brunello Prime Donne festeggia produttrici e degustatrici in un tasting tutto al femminile. Le Marche dedicano la manifestazione all’arte, con mostre e performance live; l’Umbria invece si dà all’avventura con il wine safari in jeep tra le vigne di Lungarotti, una caccia al tesoro a tema vinicolo e “Sognando al Museo”, visita notturna per bambini al museo del vino di Torgiano.

LE PROPOSTE DEL SUD – Il Lazio organizza visite archeologiche guidate (Casal del Giglio) e il raduno di 25 Ferrari al Castello di Torrimpietra, mentre in Campania “Calici d’arte” fonde enogastronomia e opere artistiche in mostra. Anche in Puglia l’arte è in primo piano, con concerti-degustazioni jazz, musica popolare, mostre fotografiche e quadri “al vino rosso”. Il Molise propone gare di bicicletta fra le vigne ed esposizioni di artigianato locale, la Basilicata degustazioni di prodotti caseari in costume d’epoca con la cinquecentesca compagnia d’arme Lazzaro Mates, e la Calabria intreccia poesia e passeggiate panoramiche tra i vigneti. Per quanto riguarda le isole, la Sardegna punta sul benessere, con laboratori del gusto, educazione alimentare per i più piccoli e  massaggi shiatzu da Argiolas; in Sicilia il tema scelto è invece “Ventennio di Vini”: da segnalare la verticale di Nero d’Avola con le annate 1995, 2001, 2003, 2007, 2010 (La Lumia) e l’esposizione della botte in legno di castagno più grande al mondo (Etna Wine).

Tag: ,

© Riproduzione riservata - 25/05/2012

Leggi anche ...

Vinitaly non solo business, ma difesa del Sistema Italia
In Evidenza
Vinitaly non solo business, ma difesa del Sistema Italia

Leggi tutto

Red Circle esce da Masi, fine della querelle tra i Boscaini e Renzo Rosso
Wine business
Red Circle esce da Masi, fine della querelle tra i Boscaini e Renzo Rosso

Leggi tutto

Masi mette al centro la sostenibilità e diventa società benefit
Wine business
Masi mette al centro la sostenibilità e diventa società benefit

Leggi tutto