Wine business Wine business Elena Erlicher

Nel 2012 diminuisce il nostro export verso gli Usa, ma siamo sempre i primi fornitori

Nel 2012 diminuisce il nostro export verso gli Usa, ma siamo sempre i primi fornitori

L’Italia si conferma, nel 2012, il primo fornitore di vini degli Stati Uniti. La sua quota di mercato Usa è il 24,3% in quantità e il 31,4% in valore. Ma nel corso dell’anno le nostre esportazioni enologiche negli Usa sono diminuite del -0,7% in quantità e del -3,2% in valore, corrispondenti a 2.490.110 ettolitri e 1.208.694.000 dollari. Lo affermano i dati dell’US Department of Commerce diffusi dall’Italian Wine & Food Institute di New York.

LE PERFORMANCE DEGLI ALTRI PAESI FORNITORI – Nonostante il trend negativo, il nostro Paese distanzia gli altri principali fornitori Usa. L’Australia (al secondo posto) occupa una quota di mercato del 19,2% in quantità e del 12% in valore. Nel 2012 essa ha esportato 1.966.740 ettolitri per un valore di 464.351.000 dollari, cioè +13,4% in quantità e -1,7% in valore rispetto al 2011, a conferma della tendenza dei produttori australiani a contenere i prezzi. Argentina e Cile (al terzo e quarto posto) hanno registrato, rispettivamente, 1.627.970 ettolitri e 335.265.000 dollari (+34,8% in quantità e -19,4% in valore) e 1.607.050 ettolitri e 321.882.000 dollari (+40,5% in quantità e -20,5% in valore). Solo quinta la Francia, con 886.570 ettolitri e 791.515.000 dollari (+17,7% in quantità e +15,1%). Sesta la Spagna, con 582.020 ettolitri e 198.763.000 dollari (+9,4% in quantità e +4,1% in valore).

I VINI SFUSI – Fra i primi quattro fornitori del mercato Usa (Italia, Australia, Argentina e Cile), il nostro Paese è quello che esporta il più basso quantitativo di vini sfusi, pari a meno della metà del quantitativo esportato da ciascuno dei suddetti Paesi. La Francia, invece, ha fatto registrare un aumento del +334% nell’esportazione dei vini sfusi.

I NOSTRI SPUMANTI PIACCIONO SEMPRE DI PIÙ – Tra le tipologie di vini, la migliore performance registrata dall’Italia riguarda gli spumanti, le cui esportazioni verso gli Usa hanno raggiunto i 317.970 ettolitri e 186.607.000 dollari, con un incremento del +10,2% in quantità e del +5,6% in valore.

 

Tag: , , ,

© Riproduzione riservata - 18/02/2013

Leggi anche ...

Due onorificenze dalla Presidenza della Repubblica al mondo del vino
In Italia
Due onorificenze dalla Presidenza della Repubblica al mondo del vino

Leggi tutto

Cambi di poltrona: l’aggiornamento sulle ultime nomine
Wine business
Cambi di poltrona: l’aggiornamento sulle ultime nomine

Leggi tutto

50 anni di storia del vino: l’evoluzione del marketing
Wine business
50 anni di storia del vino: l’evoluzione del marketing

Leggi tutto