Dall'Italia Dall'Italia Jessica Bordoni

Milano Wine Week: tutto pronto per la IV edizione

Milano Wine Week: tutto pronto per la IV edizione

La Milano Wine Week, in programma dal 2 al 10 ottobre, è un grande contenitore che mescola eventi digitali e in presenza, appuntamenti aperti al pubblico e riservati ai professionisti. Sempre più spazio alla tecnologia, con la nuova app W e le masterclass internazionali in collegamento da 11 città di 7 Paesi. Tra le novità il Wine Business City e il simposio Wine Geek dedicato alla scienza.

Lo scorso 14 settembre si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della IV Milano Wine Week, in programma dal 2 al 10 ottobre. Il presidente Federico Gordini ha annunciato «un’edizione speciale», che «segna un momento fondamentale di ripartenza per l’intero comparto del vino dopo un periodo difficile», sottolineando la messa a punto di «un approccio nuovo, trasversale e inedito per il settore, che utilizza la tecnologia per amplificare il suo raggio di azione in tutte le direzioni».

Internazionale, per le aziende e per il pubblico

Come si legge nel comunicato diffuso a mezzo stampa, gli organizzatori puntano a: “Far vivere la Milano Wine Week agli operatori di tutto il mondo, fornire strumenti per ottimizzare le relazioni tra le aziende stesse, gli addetti del trade e dell’horeca, con l’obiettivo di rendere la città un’esperienza dove la scoperta dei vini e dei territori si trasforma in una gamification interattiva”. Il tutto grazie a “una rete di attivazioni pensate per il consumatore finale che dialogano con il territorio cittadino, ma anche attraverso tanti momenti di approfondimento enoico con un ricco calendario di masterclass”.

L’app W

Per tradurre le parole in fatti, è stato messo appunto un innovativo “ecosistema digitale”. «Abbiamo creato nuova app, battezzata W, che permette la partecipazione ottimizzata sia al pubblico che agli operatori», precisa Gordini. «Per questi ultimi è disponibile anche una piattaforma dedicata, accessibile dal sito www.milanowineweek.com». L’app W consente di impostare un itinerario su misura, pianificandolo nei dettagli in base ai propri interessi. Chi accumula almeno tre esperienze durante la manifestazione, attraverso la app potrà partecipare a un gaming ed essere invitato a un party esclusivo o a una degustazione.

Le Masterclass e la divisione internazionale

L’esibizione obbligatoria del green pass e l’adozione di 80 dispositivi Philips UV–C di Signify per la disinfezione e la purificazione dell’aria garantiranno la massima sicurezza per tutti gli eventi in presenza, a cominciare dalle masterclass in programma a Palazzo Bovara, confermato head quarter della manifestazione. La divisione internazionale di MWW permetterà il collegamento in diretta da Milano con 11 città internazionali per un totale di 100 appuntamenti dedicati agli operatori di 7 mercati chiave (Usa, Canada, UK, Russia, Cina, Giappone, Hong Kong).

I Wine District

Sul fronte consumer, torna l’appuntamento con i Wine District che propongono una serie di attività all’aperto e nei locali realizzate in collaborazione con i Consorzi di tutela partner. In particolare il Consorzio del Franciacorta sarà ospitato nella zona Brera/Garibaldi/Solferino; mentre il Consorzio dell’Asti e del Moscato d’Asti nel quartiere Sempione/Arco della Pace. Per partecipare alle iniziative del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg basterà recarsi in Porta Nuova/Gae Aulenti; mentre le attività del Consorzio Tutela Lugana si svolgeranno in zona Porta Romana e quelle del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese in Eustachi/Plinio. Non mancano le new entry 2021: gli appuntamenti del Consorzio Brunello di Montalcino saranno organizzati in Galleria Vittorio Emanuele; quelli del Consorzio per la Tutela dei Vini Valpolicella a Marghera/Sanzio; quelli del Consorzio Vino Chianti sui Navigli. Zona Isola ospiterà le iniziative targate In Liguria, a cura della Regione Liguria, mentre Porta Venezia quelle del Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo.

Milano Wine Week
La conferenza di presentazione della MWW si è tenuta lo scorso 14 settembre. Nella foto da sinistra: Federico Gordini; Giancarlo Gariglio di Slow Wine; Gianpiero Morbello di Haier, partner della MWW; Massimiliano Molese di Softec, l’azienda che ha progettato l’app W

Il Wine Business City e i quattro Forum

Tra le novità di questa edizione c’è il debutto della Wine Business City, un evento business riservato in esclusiva agli operatori. L’appuntamento è il 3 e 4 ottobre al Megawatt Court con 250 Cantine selezionate. Nell’ambito della due giorni saranno decretati i vincitori del premio Carte Vini Italia e il Wine Retail Award. Chi cerca l’approfondimento, può accreditarsi ai quattro forum della MWW. Si tratta del Wine Business Forum, del Wine Geek (il nuovo simposio sulla wine science), il Wine Generation Forum e lo Shaping Wine (organizzato in collaborazione con SDA Bocconi). A questi appuntamenti formativi e di confronto, si aggiunge il convegno sulla sostenibilità proposto da Equalitas e Federdoc.

I Wine tour

Per sottolineare il binomio vino-turismo, anche quest’anno sono organizzati i Wine Tour, percorsi rivolti al grande pubblico alla scoperta di alcuni tra i più interessanti “territori del vino” che distano al massimo 2 ore da Milano. Tra le mete, la Cantina Cà Maiol a Desenzano del Garda, nella terra del Lugana, e la storica tenuta franciacortina Guido Berlucchi a Borgonato di Corte Franca, che proprio quest’anno festeggia i 60 anni di storia.

Eventi nell’evento

Tra gli oltre 300 appuntamenti in calendario c’è anche la presentazione della Guida Slow Wine 2022 (venerdì 8 ottobre) a cui seguirà un walk around tasting con oltre 1.400 vini in assaggio (aperto al pubblico il 9-10 ottobre al Megawatt Court). Anche il Mondial des Vins Extremes, concorso enologico internazionale organizzato dal Cervim con il patrocinio dell’Oiv, ha scelto la MWW per l’annuncio dei vincitori dell’edizione 2021 (domenica 10 alle 14.30 a Palazzo Bovara), ma c’è spazio anche per la preview della Guida Vini Buoni d’Italia (sempre domenica 10 alle 17.30). Ancora, negli stessi giorni della MWW sarà di scena la Milan Glass Week. In piazza Gae Aulenti verranno organizzate installazioni, eventi e laboratori, mentre alla Fondazione Catella si terranno incontri pensati per le aziende e gli operatori del settore.

Foto di apertura: la nuova app della Milano Wine Week, battezzata W, permette la partecipazione ottimizzata sia al pubblico che agli operatori

Tag: , , ,

© Riproduzione riservata - 21/09/2021

Leggi anche ...

“Vino. Oltre il paesaggio”, la mostra fotografica di Zenato Academy
Dall'Italia
“Vino. Oltre il paesaggio”, la mostra fotografica di Zenato Academy

Leggi tutto

Atlante del vino 2021: la Basilicata
Dall'Italia
Atlante del vino 2021: la Basilicata

Leggi tutto

Report WOW! 2021 Basilicata
Dall'Italia
Report WOW! 2021 Basilicata

Leggi tutto