Wine business Wine business Anna Rainoldi

Mercato Usa. L’Italia tiene il passo

Mercato Usa. L’Italia tiene il passo

Alti, bassi e una chiusura in sostanziale parità con lo scorso anno (-0,5 in quantità, +6,6 in valore). Questa la performance del nostro export vinicolo 2013 in Usa: statico, «ma accettabile nel contesto dell’attuale andamento del mercato vinicolo americano» secondo Lucio Caputo. Fra i Paesi esportatori, l’Italia mantiene comunque il primo posto in classifica.

LA TENUTA DEL MADE IN ITALY – Il presidente dell’Italian Wine & Food Institute di New York ha sottolineato le criticità del settore per l’anno appena concluso: «Le importazioni complessive statunitensi si sono ridotte del 9,4% in quantità, perdendo circa un milione di ettolitri, e aumentando solo lievemente in valore (+1,9%). Alla luce di questi dati, quella italiana risulta una posizione non interamente negativa». Nel 2013 l’Italia ha esportato negli Stati Uniti 2.475.750 ettolitri di vino (contro i 2.489.120 ettolitri del 2012) per un valore di oltre 1 miliardo e 288 milioni di dollari.

CAMPIONE IN CARICA: LO SPUMANTE – Ottima la tenuta del comparto spumanti, di cui l’Italia detiene il primato. I dati dell’IW&FI indicano 364.010 ettolitri esportati in Usa nel 2013, per un valore di 215 milioni 467 mila dollari. L’incremento sull’anno precedente è del 14,5% in quantità e del 15,5% in valore (317.970 ettolitri per 186 milioni 607 mila dollari nel 2012).

UNO SGUARDO ALTROVE – Quasi tutti i Paesi hanno registrato perdite consistenti nell’export statunitense per il 2013: tra questi, l’Australia (-10,5% in quantità e -5,8% in valore), l’Argentina (-31,2% e -11,6%), il Cile (-10,3% e -6,8%) e la Germania (-10,9% e -6,9%). Solo la Francia ha seguito l’andamento italiano, con una diminuzione dell’1% in quantità e un aumento del valore del 4,8%. Positivi i risultati di Nuova Zelanda (+4,3% e +12,6%) e Sudafrica (+33,5% e +17,2%), che però si riferiscono a quantità decisamente inferiori (leggi i dati IW&FI sul vino da tavola).

 

Tag: , , , ,

© Riproduzione riservata - 26/02/2014

Leggi anche ...

Lo studio di Management DiVino sui bilanci delle nostre Cantine
Wine business
Lo studio di Management DiVino sui bilanci delle nostre Cantine

Leggi tutto

Nuove acquisizioni, dal Friuli alla Puglia, passando per Toscana e Marche
Dall'Italia
Nuove acquisizioni, dal Friuli alla Puglia, passando per Toscana e Marche

Leggi tutto

Il vino in lattina conquista i giovani francesi
Dal mondo
Il vino in lattina conquista i giovani francesi

Leggi tutto