Wine business Wine business Matteo Forlì

La Cina oltre il Covid: i nuovi connotati del mercato del vino

La Cina oltre il Covid: i nuovi connotati del mercato del vino

Il boom di e-commerce e live streaming. La spinta del governo per il consumo di prodotti autoctoni. L’impatto dei mutati rapporti internazionali sull’import. E le variabili nell’acquisto di fine-wine (anche italiani). Come la pandemia ha cambiato i consumi del Dragone.

Uscita prima degli altri dall’emergenza sanitaria, la Cina è facilmente preconizzata come motore del commercio planetario del vino. Ma come si è modificato il mercato durante il Covid, come è ripartito il consumo nel post-pandemia e, soprattutto, quanto la crisi ha cambiato le routine e e le preferenze d’acquisto dei consumatori cinesi? Il canale digitale, la ripartenza della ristorazione e il fascino del brand, espresso anche con l’infatuazione, oggi più forte che mai, dei collezionisti per i fine-wine, italiani e francesi su tutti, sono le lenti per leggere l’evoluzione del settore. Almeno secondo le autorevoli voci intervenute la scorsa settimana al forum internazionale wine2wine di Veronafiere.

Tag: , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 02/12/2020

Leggi anche ...

Due chiacchiere con Andreas Kofler, neo presidente Consorzio Vini Alto Adige
Dall'Italia
Due chiacchiere con Andreas Kofler, neo presidente Consorzio Vini Alto Adige

Mercato interno, export, sostenibilità ambientale, Agenda 2030, denominazion Leggi tutto

Nuovo record del Prosecco Doc: nel 2020 raggiunte 500 milioni di bottiglie
Dall'Italia
Nuovo record del Prosecco Doc: nel 2020 raggiunte 500 milioni di bottiglie

Quando si dice avere i numeri. Nell’annus horribilis Leggi tutto

Europa, Brexit, Usa: il punto della situazione
Dal mondo
Europa, Brexit, Usa: il punto della situazione

Le novità per il commercio di vino europeo Leggi tutto