Dall'Italia Dall'Italia Jessica Bordoni

Incontri Rotaliani 2021, Teroldego meets Rioja

Incontri Rotaliani 2021, Teroldego meets Rioja

A ottobre arriva Incontri Rotaliani 2021, la due giorni di approfondimenti e degustazioni dedicate al grande rosso trentino, che quest’anno si confronta con i vini della regione vitivinicola spagnola della Rioja. In concomitanza si celebra il 50° della Doc.

Dopo il gemellaggio con la Borgogna, la Piana Rotaliana e il suo Teroldego sono pronti a un nuovo incontro-confronto d’eccellenza; quello con la Rioja, affermata regione vitivinicola del nord della Spagna dove maturano Tempranillo e Garnacha. L’appuntamento è per il 24 e 25 ottobre in occasione della II edizione di Incontri Rotaliani, format biennale organizzato dal Consorzio turistico Piana Rotaliana Königsberg con l’associazione culturale Alteritas Trentino – Interazione tra i popoli. Civiltà del bere, come già nel 2019, è media partner sotto la regia del direttore Alessandro Torcoli.

Il programma

Per due giorni una ventina di viticoltori dei tre comuni della Piana Rotaliana (Mezzolombardo, Mezzocorona e San Michele all’Adige) ospiteranno una delegazione di produttori ed esperti della Rioja, tra cui professori e operatori turistici e culturali. Insieme approfondiranno le corrispondenze e le differenze tra il Teroldego Rotaliano e i vini made in Rioja, in un dialogo inedito e affascinante tra due mondi enologici apparentemente distanti, ma in realtà culturalmente e stilisticamente affini. La manifestazione è aperta al pubblico nel rispetto delle norme anti Covid-19. Il calendario include incontri, seminari, walk-around tasting e masterclass guidate su prenotazione.

I temi in primo piano

Tra i temi centrali degli approfondimenti c’è l’enoturismo, inteso come capacità di racconto, strutturazione dell’offerta e propensione di un territorio vitivinicolo ad accogliere visitatori per offrire loro di vivere un’immersione totale in azienda. Incontri Rotaliani sarà l’occasione per presentare il progetto EnoturLAB in Piana Rotaliana Königsberg; un percorso dedicato alle aziende vitivinicole del territorio volto al miglioramento dell’accoglienza in Cantina e alla creazione di esperienze enoturistiche di livello.

Cinquant’anni di Teroldego

Ma il 2021 è anche l’anno in cui ricorre il 50° anniversario dalla nascita della Doc Teroldego Rotaliano (1971), la prima del Trentino. Nel corso di Incontri Rotaliani questo speciale compleanno sarà celebrato con una serie di seminari e tasting dedicati alla storia del vitigno, alla sua diffusione e ai trend di consumo. A guidarli, professionisti del calibro dei Master of Wine Sarah Jane Evans e Gabriele Gorelli, del professor Attilio Scienza e del sommelier campione d’Italia Roberto Anesi.
Da non perdere, la verticale di vecchie annate di Teroldego condotta da Fabio Giavedoni, curatore della Guida Slow Wine. Anche al mondo della grappa e dei distillati trentini saranno dedicati momenti speciali, comprese due masterclass per comprenderne le modalità di assaggio e utilizzo.

Per maggiori info: www.incontrirotaliani.it

Tag: , , , , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 26/07/2021

Leggi anche ...

Asti e Moscato d’Asti lanciano Sorì eroici
Dall'Italia
Asti e Moscato d’Asti lanciano Sorì eroici

Leggi tutto

Alice Paillard presenta N.P.U. 2008. Grande vino di Champagne
Dall'Italia
Alice Paillard presenta N.P.U. 2008. Grande vino di Champagne

Leggi tutto

Censimento delle Vecchie Vigne: il Piemonte
Dall'Italia
Censimento delle Vecchie Vigne: il Piemonte

Leggi tutto