In Italia In Italia Roger Sesto

Il Bosco – Zonin: passione blanc de noir

Domenico Zonin tiene a illustrarci i motivi per cui la Tenuta Il Bosco a Zenevredo (Pavia) ha da sempre deciso di puntare sul Pinot nero spumante: «L’Oltrepò è una delle zone più vaste del mondo per la coltivazione di questo vitigno da destinare allo spumante oltre che l’area più antica d’Italia: già dalla metà dell’Ottocento alcune aziende oltrepadane ambivano a produrre Champagne (all’epoca era possibile chiamarlo così, nda); per esempio nel 1865 Montelio e Vistarino addirittura lo Bottiglia Il Boscoesportavano negli Stati Uniti». Gli chiediamo se l’amore verso questa tipologia sia solo filologico. Ci risponde: «Non solo. Anche organolettico! Il vino spumante che si ottiene è più austero rispetto alle altre bollicine, oltre ad aver bisogno di affinamenti più lunghi per dare il meglio di sé: dopo anni sur lies il bouquet si fa complesso,

Domenico Zonin e Piernicola Olmo

Domenico Zonin e l'enologo Piernicola Olmo

con profumi che spaziano dalla pasticceria all’anice, dai fiori bianchi agli agrumi, sino a frutta candita, secca, erbe aromatiche e spezie, mentre la beva diventa sorprendentemente elegante, con grande equilibrio fra acidità e sapidità». Domandiamo quali siano le annate de Il Bosco Brut in commercio o reperibili che più stanno dando soddisfazione. E ci dice: «La 1994 la consideriamo una fra le più grandi annate targate Zonin in Oltrepò. Ancora oggi del tutto giovanile e vitale, per certi versi anche più dei millesimi successivi. Nel 1997 e nel 2003 vi è stata l’aggiunta di un 20% di Chardonnay, fermentato in barrique nel primo caso per ricercare maggior complessità, in acciaio nel secondo a beneficio di freschezza e finezza».

Tag: , ,

© Riproduzione riservata - 15/11/2009

Leggi anche ...

Il Tignanello come paradigma del vino italiano  
In Italia
Il Tignanello come paradigma del vino italiano  

Leggi tutto

La eno-gioventù: Eleonora Bianchi e Terre d’Aenòr, c’è del nuovo in Franciacorta
In Italia
La eno-gioventù: Eleonora Bianchi e Terre d’Aenòr, c’è del nuovo in Franciacorta

Leggi tutto

Cosa resta dell’ultimo Vinitaly? La riflessione di Luciano Ferraro
In Italia
Cosa resta dell’ultimo Vinitaly? La riflessione di Luciano Ferraro

Leggi tutto