Dall'Italia Dall'Italia Jessica Bordoni

I nostri report: Molise

I nostri report: Molise

Piccolissima regione del centro-sud, il Molise del vino non può contare su grandi numeri e fatica ad imporsi sulla scena nazionale italiana. Con le vicine di casa Abruzzo, Toscana, Campania e Puglia condivide la maggior parte dei vitigni: dal Montepulciano al Trebbiano, e ancora Aglianico, Greco, Falanghina e Bombino Bianco, per citare i più diffusi. C’è tuttavia una varietà esclusivamente locale, sulla quale i produttori stanno finalmente imparando a investire, nel segno della qualità: si tratta della rossa Tintilia, promossa a Doc a cominciare dallo scorso 2011.

Prosegue in Molise il sedicesimo dei nuovi dossier sull’enografia locale firmati Civiltà del bere (i quindici precedenti erano dedicati alla Basilicata, alla Calabria, alla Liguria, alla Lombardia, alla Puglia, al Veneto, all’Emilia Romagna, all’Umbria, alla Sardegna, alla Sicilia, al Piemonte, alla Toscana, al Trentino, all’Alto Adige e alla Valle d’Aosta). Con questi servizi intendiamo analizzare in modo completo la produzione vinicola d’Italia e dare un aggiornamento sullo stato dell’arte attuale del settore. Zona dopo zona, si segnalano i cambiamenti e le novità di Doc e Igt. Il testo è arricchito con interviste, tabelle, dati e suggerimenti gastronomici per offrire una visione regionale d’insieme. Speriamo di fornire in tal modo uno strumento utile per comprendere a fondo le realtà dell’Italia del vino.

Di seguito è possibile scaricare l’articolo in formato Pdf (contenuto riservato agli abbonati) che comprende anche una cartina enografica che delimita con precisione le zone interessate da 4 Doc e 2 Igt regionali, e utili tabelle con dati aggiornati sulla superficie viticola.

Questo contenuto è solo per utenti registrati.