Gruppo Italiano Vini: nel 2011 +12% di fatturato

Gruppo Italiano Vini: nel 2011 +12% di fatturato

Il Gruppo Italiano Vini rafforza la sua posizione di leadership nel settore vitivinicolo italiano e annuncia una chiusura del 2011 a + 12% di fatturato consolidato, che comprende tutte le attività e le società all’estero, passando da 328 a 368 milioni. La sola capogruppo segna un +15% (da 219 a 252 milioni).
L’ACQUISIZIONE DI CAVICCHIOLI E L’ACCORDO CON CARPENE’ – Nel quadro economico generale, il risultato del Giv è notevole ed è stato conseguito per oltre un terzo dalla crescita interna, soprattutto grazie all’acquisizione dell’azienda emiliana Cavicchioli e per due terzi da quella estera. Il successo deriva da molteplici opportunità colte dal management del Gruppo, ma si possono individuare alcune mosse particolarmente efficaci, ad esempio l’acquisizione e il rafforzamento della leadership del noto marchio di Lambrusco e il successo del Prosecco, grazie alla gamma della Carpenè Malvolti, con cui il Giv ha siglato un accordo commerciale nel 2010. Da segnalare la solidità patrimoniale del Gruppo, che rafforza i mezzi della capogruppo che, grazie alla fusione con Giv Verona, raggiunge un capitale netto di 134,5 milioni di euro.

Tag: , ,

© Riproduzione riservata - 16/03/2012

Leggi anche ...

Vinitaly non solo business, ma difesa del Sistema Italia
In Evidenza
Vinitaly non solo business, ma difesa del Sistema Italia

Leggi tutto

Red Circle esce da Masi, fine della querelle tra i Boscaini e Renzo Rosso
Wine business
Red Circle esce da Masi, fine della querelle tra i Boscaini e Renzo Rosso

Leggi tutto

Masi mette al centro la sostenibilità e diventa società benefit
Wine business
Masi mette al centro la sostenibilità e diventa società benefit

Leggi tutto