Export agroalimentare: a gennaio +6,6% sul 2011

Export agroalimentare: a gennaio +6,6% sul 2011

Inaugura bene il 2012 l’export agroalimentare italiano: da gennaio l’Istat ha registrato un incremento del +6,6%, confermando l’andamento positivo dello scorso anno.

Vino e latticini sono i principali prodotti esportati

SOLO GLI ORTAGGI FRENANO – Vino, pasta e formaggi prodotti in Italia sono sempre più apprezzati dai mercati stranieri, mentre entra in difficoltà il commercio degli ortaggi e di altri prodotti freschi (-11,4% a gennaio), anche a causa del clima fortemente instabile e del blocco dei tir.

I PRODOTTI VINCENTI – La Confederazione italiana agricoltori registra al top delle esportazioni il vino (+12%; leggi anche A Vinitaly un’Italia record per le esportazioni e Successo consolidato per il vino italiano negli Stati Uniti) e i formaggi e latticini (+16%), tra cui, nello specifico, volano il grana (Padano e Parmigiano Reggiano, +22%) e il gorgonzola (+14%); tra gli altri alimentari, volano alto la pasta (+7,4%), l’olio d’oliva, i prodotti da forno e la salumeria.

IL MADE IN ITALY NEL MONDO – In una fase nera per i consumi interni, che l’anno scorso sono calati del 2%, la domanda estera diventa sempre più importante per sostenere la nostra produzione agricola e alimentare: nel 2011 l’export italiano in Unione Europea è cresciuto mediamente del 6,7%, ma sono i Paesi extraeuropei (+13,5%) e in particolare gli Stati Uniti (+11%) a trainare il successo dei prodotti made in Italy.

Tag: , , ,

© Riproduzione riservata - 19/03/2012

Leggi anche ...

Cambi di poltrone: il punto sul management di Cantine e Consorzi
Wine business
Cambi di poltrone: il punto sul management di Cantine e Consorzi

Leggi tutto

Quanto vale il vino europeo?
In Evidenza
Quanto vale il vino europeo?

Leggi tutto

L’industria alimentare per il 2024 è condizionata da mille incertezze
Premium
L’industria alimentare per il 2024 è condizionata da mille incertezze

Leggi tutto