In Italia In Italia Emanuele Pellucci

I 25 anni del Vigna di Gabri di Donnafugata

I 25 anni del Vigna di Gabri di Donnafugata

Quest’anno Donnafugata festeggerà il trentennale della sua fondazione, ma già da qualche mese la famiglia Rallo è entrata in clima di celebrazioni grazie ai venticinque anni del Vigna di Gabri, l’elegante bianco a base Ansonica creato sulle colline di Contessa Entellina, nel cuore della Sicilia occidentale, da Giacomo e Gabriella Rallo e a lei dedicato.

Gabriella e Giacomo Rallo con i figli José e Antonio (foto: F.Gambina)

VIGNA DI GABRI, ANSONICA DALLE DELICATE NOTE VARIETALI – «Per noi è stata una specie di sfida», ricorda Gabriella, «quella cioè di dar vita a un bianco elegante, fine e soprattutto capace di evolvere in bottiglia dando il meglio di sé. Ci siamo impegnati per individuare l’area e il vitigno, le rese per ettaro e più in generale le tecniche viticole per raggiungere un equilibrio vegeto-produttivo che garantisse il giusto grado di acidità, di zuccheri e di carica aromatica alle uve destinate al Vigna di Gabri. Coltivato su di un’unica parcella di sette ettari a Contessa Entellina, dove i terreni argillosi e ricchi di calcare donano al vino freschezza, longevità e grande mineralità, il vitigno Ansonica, grazie alle forti escursioni termiche tra giorno e notte, riesce a esprimere delicate note varietali».

Il Vigna di Gabri con l'annata 2011 festeggia il suo 25° anniversario

PER I 25 ANNI L’ETICHETTA FIRMATA – Era il 1987 e a quel punto Giacomo Rallo volle dedicare il vino alla moglie Gabriella e così il nome e, oggi, anche l’etichetta raccontano la storia di questa donna innamorata del suo vigneto. Il Vigna di Gabri 25° Anniversario (Ansonica con piccole percentuali di Chardonnay, Viognier, Sauvignon blanc e Catarratto) è della vendemmia 2011: bottiglie da collezione perché le etichette sono firmate da Gabriella Rallo.

UNA CANTINA DOVE L’UOMO È AL SERVIZIO DELLA NATURA – Il Vigna di Gabri celebrativo è solo l’ultima “chicca” tra le tante iniziative che ogni anno Donnafugata mette in cantiere per valorizzare sempre di più la qualità dei vini siciliani. Un’azienda nata nel 1983 grazie a una famiglia che conta 160 anni di esperienza nel mondo del vino e che oggi Giacomo Rallo e la moglie Gabriella, con i figli José e Antonio, portano avanti con un progetto imprenditoriale che punta alla cura dei particolari e mette l’uomo al servizio della natura per produrre vini sempre più rispondenti alle potenzialità del territorio.

RISPETTO PER L’AMBIENTE E LA CULTURA DEL TERRITORIO – Contessa Entellina e Pantelleria (328 ettari di vigneto in produzione), insieme con le storiche Cantine di famiglia a Marsala, sono il loro regno. È qui che vinificano le uve autoctone e internazionali che danno vita alla gamma di vini bianchi, rossi e dolci naturali, le grappe e l’olio extravergine d’oliva. Un’attenzione rivolta non solo alla qualità dei prodotti, ma anche a tutto ciò che riguarda lo sviluppo ecocompatibile e culturale del territorio. Dal risparmio energetico all’architettura sostenibile (la cantina di Khamma a Pantelleria), dal recupero dei tradizionali muretti a secco alle iniziative culturali, musicali e di solidarietà. Un impegno a 360°, quello della famiglia Rallo, che fa di Donnafugata un’azienda e un marchio come se ne trovano pochi nel panorama vinicolo internazionale.

Indirizzo della Cantina: via S. Lipari 18, Marsala (Trapani), tel. 0923.72.42.00, mail info@donnafugata.it, www.donnafugata.it.

Leggi anche: il report di Civiltà del bere sull’enologia regionale Speciale Sicilia e Cusumano e la rinascita del Moscato dello Zucco.

 

Tag: , ,

© Riproduzione riservata - 04/02/2013

Leggi anche ...

Quel pizzico di emozione che danno le parole del vino
In Italia
Quel pizzico di emozione che danno le parole del vino

Leggi tutto

Terre del Moscatello, il progetto per l’omologazione del clone
In Italia
Terre del Moscatello, il progetto per l’omologazione del clone

Leggi tutto

Musei del vino: 11 itinerari in tutta Italia
In Evidenza
Musei del vino: 11 itinerari in tutta Italia

Leggi tutto