Degustando il passato. Botti, carri e culture del Cirotano

Degustando il passato. Botti, carri e culture del Cirotano

Il vino è prima di tutto una cultura, e poi anche un’economia. L’arte di Bacco ha contraddistinto popoli e civiltà, stratificando  tradizioni che hanno radici profonde. Attrezzi, strumenti, tecniche di allevamento e di vinificazione hanno segnato millenni di storia e si sono evoluti nel tempo. Non sempre, però, e soprattutto in periodi di incessante adeguamento scientifico e tecnologico, si è mantenuta la memoria del passato. Le pressanti esigenze della quotidianità hanno cancellato e spazzato via tante esperienze che invece è giusto salvaguardare, anche per restituire nobiltà e autorevolezza a produzioni che, proprio per essere vincenti sui mercati, devono essere capaci di offrire sensazioni uniche, di raccontare mondi che rifuggono dalla superficialità, di sottolineare l’immenso contenuto di valori che sta dietro un ottimo rosso corposo o un bianco dai profumi delicati.
pressaA Cirò Marina, in provincia di Crotone, terra di vino sin dalla presenza mitica degli Enotri, l’occasione della manifestazione Cantine Aperte è servita anche per visitare il museo aziendale della Francesco Malena.  Il giovane Cataldo Malena, con l’orgoglio e la passione che nascono da un impegno plurigenerazionale, ci ha accolto con grande senso di ospitalità tra le suggestive testimonianze di quasi due secoli di produzione vitivinicola: grandi botti di legno per l’invecchiamento, esausti carri per il trasporto dell’uva e del vino, torchi, tini, pompe a leva, soffietti ed erogatori dei primi prodotti chimici, diraspatrici e pigiatrici a manovella, imbuti in metallo, secchielli e ceste, vecchi sifoni per travasi, ma anche attrezzi agricoli di ogni tipo a partire dall’aratro a trazione animale. Dietro ogni manufatto gli odori, i rumori e le abitudini di un tempo andato. Attorno al moderno impianto produttivo, e alle vestigia pazientemente raccolte e restaurate,  i vigneti in piena vegetazione: un mare di verde immerso nell’azzurro intenso del cielo jonico, a due passi dal mare.

Cataldo Malena

Cataldo Malena, il proprietario della Cantina

Le degustazioni proposte hanno avuto come punto di riferimento principale, e non poteva essere altrimenti, il Cirò Rosso Classico Doc e il Cirò Rosato Doc, entrambi frutto della vinificazione in purezza dell’inimitabile Gaglioppo. Contattando la Cantina (www.malena.it) è possibile, in ogni periodo dell’anno,  immergersi nella cultura vitivinicola conosciuta anche da Pitagora sul finire del VI secolo avanti Cristo.

Tag: , , ,

© Riproduzione riservata - 11/06/2010

Leggi anche ...

50 di storia del vino: come sono cambiate le operazioni in cantina
In Italia
50 di storia del vino: come sono cambiate le operazioni in cantina

Leggi tutto

Formaggi d’Italia: la Fontina, regina incontrastata del tagliere valdostano
In Italia
Formaggi d’Italia: la Fontina, regina incontrastata del tagliere valdostano

Leggi tutto

Vigna Michelangelo, la rinascita di un vigneto urbano di Firenze
In Italia
Vigna Michelangelo, la rinascita di un vigneto urbano di Firenze

Leggi tutto