Debutta il primo Falerno in anfora di Villa Matilde

Debutta il primo Falerno in anfora di Villa Matilde

Una novità importante nel segno dell’enologia “alternativa”: Villa Matilde ha presentato ufficialmente il suo primo Falerno del Massico vinificato in anfora. Questa storica realtà campana, attiva fra l’alto casertano, il Sannio e l’Irpinia, ha scelto la rassegna Campania Stories per aprire il primo pithos al cospetto della stampa internazionale. La prima vendemmia sperimentale è la 2014, “stappata” in questa occasione, «ma il Falerno in anfora che verrà poi imbottigliato arriverà sul mercato nel 2016» spiega Salvatore Avallone, alla guida dell’azienda con la sorella Maria Ida.

QUANDO LA STORIA RACCONTA IL FUTURO – È al padre Francesco Paolo Avallone, fondatore dell’azienda familiare Villa Matilde, che si deve la riscoperta del Falerno in tempi moderni. L’obiettivo? Riportare in vita il vino raccontato da Plinio e Marziale, ardens e fortis, apprezzato fin dall’Antica Roma. Il progetto del vino in anfora, invece, nasce circa due anni fa insieme agli enologi Riccardo Cotarella e Luigi Crimaco, direttore dei musei di Sessa Aurunca e di Mondragone. Oggi, nell’anno della cinquantesima vendemmia di Villa Matilde, avviene il primo assaggio.

Tag: , , ,

© Riproduzione riservata - 10/03/2015

Leggi anche ...

La eno-gioventù: Eleonora Bianchi e Terre d’Aenòr, c’è del nuovo in Franciacorta
In Italia
La eno-gioventù: Eleonora Bianchi e Terre d’Aenòr, c’è del nuovo in Franciacorta

Leggi tutto

Cosa resta dell’ultimo Vinitaly? La riflessione di Luciano Ferraro
In Italia
Cosa resta dell’ultimo Vinitaly? La riflessione di Luciano Ferraro

Leggi tutto

Due onorificenze dalla Presidenza della Repubblica al mondo del vino
In Italia
Due onorificenze dalla Presidenza della Repubblica al mondo del vino

Leggi tutto