Constellation cede a E&J Gallo 30 marchi di vino low cost

Constellation cede a E&J Gallo 30 marchi di vino low cost

È in corso la trattativa fra Constellation Brands e E&J Gallo: il colosso americano delle bevande venderà una parte del suo portafoglio di vini e liquori di fascia economica al gruppo della famiglia Gallo. L’accordo è stato recentemente rivisto per placare eventuali problemi di concorrenza.

Nell’aprile 2019 Constellation Brands ha annunciato per la prima volta l’intenzione di cedere circa 30 dei suoi marchi di vino a basso prezzo (con le relative strutture) a E&J Gallo. Oggi, a poco più di un anno di distanza, entrambe le parti hanno rivisto l’accordo originale. Una decisione concorde, presa dopo aver ricevuto la richiesta di informazioni aggiuntive dalla Federal Trade Commission degli Stati Uniti in merito a “problemi di concorrenza principalmente legati alle categorie di spumanti, brandy, vini da dessert e concentrati”.

L’accordo miliardario fra Constellation e Gallo

L’accordo originario, valutato 1,7 miliardi di dollari, prevedeva la vendita di una trentina di marchi di vino di bassa fascia (in vendita al dettaglio a 11 dollari o meno) dal portafoglio di Constellation Brands, più sei impianti di vinificazione in California, New York e Washington. Le ultime trattative hanno visto scendere il valore dell’accordo a 1,03 miliardi di dollari e l’esclusione dell’azienda vinicola californiana Mission Bell, dove Constellation continuerà a produrre i discussi “American Champagne” Cook’s California e J. Roget.

Prosegue la premiumization di Constellation Brands

“Questa mossa ci avvicina di un passo alla conclusione di questa transazione”, ha dichiarato a The Drinks Business Bill Newlands, presidente e ad di Constellation Brands, aggiungendo che entrambe le società sono “pienamente impegnate a chiudere la transazione”. Si prevede che la vendita si concluderà il prossimo anno, consentendo a Constellation Brands di proseguire l’innalzamento strategico del suo portafoglio verso la fascia premium. Entro la metà del 2021 il gruppo conta di chiudere un altro accordo con Gallo, per la cessione del marchio neozelandese Nobilio Wine (e relativi asset) per 130 milioni di dollari. Entrambi gli accordi sono soggetti alla revisione e autorizzazione della Federal Trade Commission.

Tag: ,

© Riproduzione riservata - 05/06/2020

Leggi anche ...

Addio Tony Terlato, ambasciatore del vino italiano in Usa
Dal mondo
Addio Tony Terlato, ambasciatore del vino italiano in Usa

A 86 anni è morto Anthony “Tony” Terlato, Leggi tutto

Nelle stanze di Moët per assaggiare Impérial e due Rosé
Dal mondo
Nelle stanze di Moët per assaggiare Impérial e due Rosé

Degustazione dei prodotti più noti della Maison Moët&Chandon, Leggi tutto

Qual è il migliore sistema di valutazione del vino?
Dal mondo
Qual è il migliore sistema di valutazione del vino?

La Cina sta per lanciare un nuovo sistema Leggi tutto