Cecchi distributore di Castelfeder. Dall’Alto Adige alla Mosella…

Cecchi distributore di Castelfeder. Dall’Alto Adige alla Mosella…

Non solo bottiglie di famiglia. Insieme alla produzione delle quattro tenute di proprietà – Villa Cerna, Castello Montaùto e Val delle Rose in Toscana, e l’umbra Tenuta Alzatura – i fratelli Andrea e Cesare Cecchi hanno deciso di incrementare la proposta di etichette in distribuzione. Oltre agli Champagne della Maison Collard Picard (dal 2011) e le bottiglie di Castiglion del Bosco, prodotte a Montalcino, da quest’anno Cecchi distribuisce anche Castelfeder. Alto Adige, quindi, ma anche Mosella, dove prende vita il nuovo progetto della famiglia Giovanett.

Castelfeder e Giovanett: l’azienda è una famiglia

L’azienda Castelfeder è una realtà altoatesina a conduzione familiare: tre generazioni per circa cinquant’anni di storia, fatta di piccoli numeri e grande qualità. Oggi è condotta da Ivan e Ines Giovanett, insieme al padre Gunther e alla madre Alessandra. I 55 ettari di proprietà sono situati nella parte più a sud dell’Alto Adige, area vocata per la viticoltura dal microclima alpino temperato, dove l’azienda produce in prevalenza vini bianchi (il 67% dell’intera produzione). Pinot grigio, Chardonnay, Pinot bianco, Gewürztraminer, Pinot nero e Lagrein sono le principali varietà allevate. «Per Castelfeder è stato fondamentale sapere che dietro a una distribuzione ci fosse non solo un’azienda commerciale in grado di garantire certi risultati, ma anche una famiglia con cui condividere gli stessi valori umani e professionali», ha commentato Ivan Giovanett.

Sorentberg, nuova avventura in Mosella

Lo spirito di Castelfeder trova radici anche oltreconfine. Nel 2011 Ivan Giovanett ha intrapreso un nuovo progetto vinicolo: Sorentberg, cantina in Mosella fondata con l’amico Tobias Treis, che nella stessa zona produttiva è enologo e proprietario della storica azienda Julius Treis (di famiglia dal 1684). Insieme hanno acquistato 9,5 ettari di questo territorio difficile – soprattutto per la pendenza, che arriva a 110% (in foto) – ma unico per la composizione del suolo, ricco di fossili pietrificati nell’ardesia rossa. Una scommessa ripagata durante il reimpianto dei vigneti, quando sono state rinvenute mille viti di Riesling a piede franco, di cui il 98% ancora in vita. Dopo due anni di attente cure queste viti, inattive da 25 anni, hanno ripreso la produzione. Oggi danno vita a due diverse tipologie di Riesling, Rotschiefer e Alten Reben.

Cecchi distributore di Castelfeder, ma anche di Sortentberg e Treis

Insieme a Castelfeder, Cecchi amplia la distribuzione con i Riesling di Sortentberg. E non da ultimo, con i vini dell’azienda di famiglia di Tobias Treis, che produce tutta la gamma dei Riesling (dallo spumante all’Eiswein). «Crediamo fondamentale intraprendere un percorso di lungo termine con la famiglia Giovanett che produce vini straordinari e con la quale condividiamo visione e filosofia. Allo stesso tempo siamo certi che mettere a disposizione della nostra ormai strutturata forza vendite un’azienda altoatesina con queste caratteristiche, possa essere un’ulteriore motivo di crescita», precisa Luca Stortolani, direttore commerciale Italia di Cecchi.

Tag: , , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 03/03/2016

Leggi anche ...

Alle stelle Michelin Usa si brinderà con le bollicine Franciacorta
Wine business
Alle stelle Michelin Usa si brinderà con le bollicine Franciacorta

Leggi tutto

Due onorificenze dalla Presidenza della Repubblica al mondo del vino
In Italia
Due onorificenze dalla Presidenza della Repubblica al mondo del vino

Leggi tutto

Cambi di poltrona: l’aggiornamento sulle ultime nomine
Wine business
Cambi di poltrona: l’aggiornamento sulle ultime nomine

Leggi tutto