Altesino: oltre al Brunello anche i cosmetici

Altesino: oltre al Brunello anche i cosmetici

Altesino è uno dei marchi storici della seconda generazione del Brunello di Montalcino la cui produzione risale ai primi anni Settanta. È sicuramente una delle aziende più prestigiose per posizione (di fronte alla celebre collina di Montosoli sulla quale possiede un vigneto cru), qualità dei prodotti e notorietà internazionale. Ha il merito anche di essere stata la prima a introdurre sul mercato la grappa e il brandy di Brunello, due eccellenti distillati provenienti dalla celebre Distilleria Artigiana di Gioacchino Nannoni.

A questi due primati se ne aggiunge adesso un terzo perché da pochi giorni è in commercio una linea cosmetica di cui è testimonial il marchio Altesino. Questi prodotti, realizzati e distribuiti dai laboratori Kalezia di Genova, sono ottenuti dalla lavorazione delle uve e delle foglie di vite. La linea si chiama Rubrifolia Complex e comprende sei prodotti che agiscono in forma preventiva e restitutiva contro le principali manifestazioni dell’invecchiamento cutaneo. In particolare, si tratta di creme idratanti per il lifting del viso, nutrienti antietà, rigeneranti per il viso e il decolletè e per il trattamento del contorno occhi.

D’altra parte l’ampeloterapia, ovvero la cura dell’uva, era praticata dalle antiche popolazioni arabe, dai Greci e dai Romani per l’elevato apporto energetico e per le straordinarie proprietà depurative e disintossicanti. L’antico binomio uva-benessere è stato confermato da recenti studi scientifici che hanno esaltato e apprezzato le sostanze preziose e benefiche per la pelle di cui ogni componente della vite è costituito.

Tag: , ,

© Riproduzione riservata - 05/11/2010

Leggi anche ...

Aspettando Vinitaly 2024, agorà del wine business
Wine business
Aspettando Vinitaly 2024, agorà del wine business

Leggi tutto

Michele Bernetti racconta la scalata del Verdicchio
Wine business
Michele Bernetti racconta la scalata del Verdicchio

Leggi tutto

Vini, spiriti e aceti: le filiere Federvini generano l’1,5% del Pil
Wine business
Vini, spiriti e aceti: le filiere Federvini generano l’1,5% del Pil

Leggi tutto