In Italia In Italia Marianna Corte

All’Urban Center la conferenza stampa di Un vino per l’estate

All’Urban Center la conferenza stampa di Un vino per l’estate

Negli spazi dell’Urban Center a due passi da Palazzo Marino, sede del comune di Milano, il 13 giugno è stato presentato Un vino per l’estate, l’evento che Civiltà del bere dedica alla bella stagione (leggi anche Civiltà del bere brinda al solstizio con i Vini per l’estate). Relatori Alessandro Torcoli, direttore della testata organizzatrice, Franco D’Alfondo, assessore al Commercio e alle Attività produttive del Comune di Milano che ha dato il patrocinio all’iniziativa, e Sergio Bonriposi, presidente del Consorzio Cascina Cuccagna, location della manifestazione. Un vino per l’Estate è in programma per il prossimo 21 giugno, dalle 18 alle 22, e sarà inaugurato alle 17 con il convegno “Bere d’estate e nuovi stili di consumo”.

Il direttore di Civiltà del Bere Alessandro Torcoli e l'assessore Franco D'Alfondo

QUALITÀ E BERE RESPONSABILE – Apre la conferenza stampa l’intervento dell’assessore D’Alfondo, che ha sottolineato come «la scelta del tema dell’iniziativa, volto a sottolineare l’importanza del bere responsabile, è uno dei focus sui quali anche il Comune di Milano si sta impegnando». Significativa anche la scelta della location: la Cuccagna è un esempio di «cascina nel centro della città, dove grazie a un lungo lavoro di restauro conservativo» ha continuato Bonriposi «si è riusciti a creare un posto dove qualità del cibo e del vino, nonché partecipazione diretta da parte dei produttori che ogni settimana vendono i loro prodotti dell’orto, sono tutti finalizzati a un nuovo concetto di società agricola urbana. E quindi, in questo senso, molto europea», come suggeriscono i trend attuali.

UN NUOVO PUBBLICO – E a proposito di tendenze, il direttore di Civiltà del Bere Alessandro Torcoli ha voluto ricordare che anche Milano, al pari di quanto avviene in altre città europee, merita un’iniziativa come Un vino per l’estate, dove il vino sia protagonista e le etichette più prestigiose possano incontrare un nuovo tipo di pubblico: «un target giovane, informale ma informato, che beva per assaggiare e che in ciascun bicchiere sappia ritrovare un pezzo importante della cultura del nostro Belpaese».

I VINI PER L’ESTATE – Nasce dunque con queste finalità la prima edizione di Un vino per l’estate, che vedrà la partecipazione di 21 aziende con circa 46 etichette, 7 delle quali sono novità sul mercato. Un evento «business to consumer e non business to business» sottolinea Torcoli: con un biglietto di ingresso di 15 euro, gli ospiti potranno degustare percorrendo un viaggio ideale tra i vini dello Stivale e, a fine giornata, acquistare una delle bottiglie per proseguire l’esperienza dell’assaggio consapevole anche a casa. Etichette prestigiose firmate Allegrini, Antinori, Argiolas, Fattoria dei Barbi, Cavit (Altemasi), Chiarlo, Falesco, Ferrari – F.lli Lunelli, Tenute Ambrogio e Giovanni Folonari, La Guardiense, Le Colture, Lungarotti, Masi Agricola, Mottura, Pellegrino, Santa Margherita, Tenute Tomasella, Torrevento, Umani Ronchi, Cantina Valtidone e Zenato.

Tag: , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 14/06/2012

Leggi anche ...

VinoVip Cortina 2024: ancora una volta tra le aquile. I momenti chiave della 14ª edizione
In Evidenza
VinoVip Cortina 2024: ancora una volta tra le aquile. I momenti chiave della 14ª edizione

Leggi tutto

I Luoghi di Suavia, l’esaltazione di un grande terroir
Degustazioni
I Luoghi di Suavia, l’esaltazione di un grande terroir

Leggi tutto

Vini di Montagna (7): la Valtellina – sottozona Inferno
In Italia
Vini di Montagna (7): la Valtellina – sottozona Inferno

Leggi tutto