Addio Alessandro Bianchi, anima di Villa Franciacorta

Addio Alessandro Bianchi, anima di Villa Franciacorta

Lutto nel mondo del vino: è morto Alessandro Bianchi, storico produttore franciacortino. Il patron della Cantina bresciana Villa Franciacorta è fra le vittime del coronavirus.

Lo ricorderemo fra i padri della Franciacorta, Alessandro Bianchi, morto il 12 marzo a 85 anni, a causa del coronavirus. Anima della prestigiosa azienda vinicola di Monticelli Brusati, un’avventura cominciata insieme alla moglie Yvonne negli anni Settanta, nonché del Consorzio del Franciacorta, che una decina di anni dopo contribuì a fondare.

Alessandro Bianchi nel ricordo della figlia Roberta

La figlia Roberta (in foto con lui), insieme al genero Paolo Pizziol, ha seguito le sue orme in cantina. “L’eredità più importante che da te ho ricevuto sono stati i valori dell’amore incondizionato, della fede, dell’onestà, della rettitudine, della carità. Dentro di me porto la tua stessa gioia di fare con passione e serietà continueremo insieme a collaborare perché so che troverai il modo di comunicare con me e ispirarmi. Non avrei potuto avere padre migliore. Ciao amore mio”, è il suo commosso ricordo affidato ai social.

Tag: , , ,

© Riproduzione riservata - 16/03/2020

Leggi anche ...

Cinquant’anni all’insegna del “bere meno ma meglio”
In Italia
Cinquant’anni all’insegna del “bere meno ma meglio”

Leggi tutto

I numeri del fenomeno Pinot grigio delle Venezie
In Italia
I numeri del fenomeno Pinot grigio delle Venezie

Leggi tutto

Sei Cantine per sei protagoniste. L’Alto Adige in un racconto tutto al femminile
Degustazioni
Sei Cantine per sei protagoniste. L’Alto Adige in un racconto tutto al femminile

Leggi tutto