A Taste of Italy. Il Padiglione Vino di Expo 2015

A Taste of Italy. Il Padiglione Vino di Expo 2015

Duemila metri quadrati per raccontare la produzione vitivinicola dello Stivale e la sua storia, fatta di uomini e di territori. Questo sarà Vino – A Taste of Italy, il padiglione dedicato alla nostra enologia per Expo 2015. Il progetto definitivo è stato presentato ieri a Roma dal ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina, insieme a Diana Bracco (commissario generale per il Padiglione Italia), Ettore Riello (presidente di Veronafiere), Giovanni Mantovani (direttore generale di Veronafiere), Riccardo Cotarella (presidente del Comitato scientifico del Ministero per il Padiglione Vino) e l’architetto Italo Rota.

«Ad Expo non parleremo solo a un settore o a una filiera, ma proveremo a usare l’esperienza vitivinicola italiana per dimostrare le potenzialità del nostro Paese. Parliamo di un settore che vale oltre 14 miliardi di euro in Italia. Nel vino c’è il passato e c’è il futuro, c’è innovazione, bellezza, cura» ha commentato il ministro Martina, evidenziando l’importanza di questo passaggio: «Oggi mettiamo un punto fermo forte in questo nostro percorso. Di fatto, oggi Expo è già iniziato».

Expo 2015 è innanzitutto una grande occasione. «Non sarà solo una vetrina. Questo Paese deve ripartire: il vino ne costituisca il traino nel mondo», ha spiegato Ettore Riello. «Quello che realizzeremo non sarà ‘consumato:’» prosegue Giovanni Mantovani: «Tutto resterà e sarà riutilizzato. Coinvolgeremo tutti i protagonisti del vino italiano, portando i visitatori alla scoperta della grande cultura presente in questo settore»”.

 

 

Tag: , , , , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 29/07/2014

Leggi anche ...

Maurizio Danese nominato amministratore delegato di Veronafiere
Wine business
Maurizio Danese nominato amministratore delegato di Veronafiere

Leggi tutto

Dati Uiv: nel primo trimestre l’export segna +18,3% in valore. Exploit delle bollicine
Wine business
Dati Uiv: nel primo trimestre l’export segna +18,3% in valore. Exploit delle bollicine

Leggi tutto

Vini low e no alcol. Non chiamateli vinelli
Premium
Vini low e no alcol. Non chiamateli vinelli

Leggi tutto