Dall'Italia Dall'Italia Civiltà del bere

’61 Nature Blanc de Blancs Guido Berlucchi: la purezza del Franciacorta

’61 Nature Blanc de Blancs Guido Berlucchi: la purezza del Franciacorta

Guido Berlucchi è fra i produttori che negli ultimi tre anni hanno ricevuto il massimo punteggio per i loro vini da almeno tre Guide enologiche nazionali. Li abbiamo chiamati Maestri dell’eccellenza, premiando la loro costanza qualitativa. L’elenco completo è sul Top delle guide vini 2020.

Da quasi sessant’anni le bollicine di Franciacorta escono dalle cantine di questa ormai storica azienda lombarda grazie a un’intuizione del giovane enotecnico Franco Ziliani e del gentiluomo di campagna Guido Berlucchi. Un duo che divenne trio quando a loro si unì l’amico Giorgio Lanciani, e già nel 1961 furono prodotte le prime 3.000 bottiglie di Pinot di Franciacorta. Una data, questa, che fissa la nascita delle pregiate bollicine lombarde.

Arturo, Paolo e Cristina Ziliani

Il miglior vino Guido Berlucchi del 2020: ’61 Nature Blanc de Blancs, Franciacorta Dosaggio Zero Docg 2012

L’annata 1961 contraddistingue oggi la linea di punta dell’azienda di Borgonato di Corte Franca. Ed è proprio tra le etichette dei millesimati che nel 2012 Berlucchi dà vita a una nuova referenza: il ’61 Nature Blanc de Blancs, Franciacorta Dosaggio Zero. «In questo vino», dice Arturo Ziliani, che guida l’azienda con i fratelli Cristina e Paolo, «si ritrovano l’eleganza della più vocata e assolata parcella di Chardonnay e la purezza del territorio franciacortino in totale assenza di dosaggio». Si tratta di uve provenienti dalla porzione centrale del vigneto di proprietà Arzelle, ad alta densità d’impianto (10.000 ceppi/ettaro), vendemmiate nella seconda decade di agosto. Il risultato ha prodotto un vino dai profumi ampi e profondi, equilibrato e dal perlage finissimo. Uno splendido “dosage zero” millesimato, che ben rappresenta la tradizione delle bollicine di qualità Berlucchi.

61 Nature Blanc de Blancs, Franciacorta Dosaggio Zero Docg 2012

Fermentazione in acciaio e affinamento delle migliori parcelle in barrique, dove maturano per 6 mesi a contatto con i lieviti. Seconda fermentazione in bottiglia e affinamento sui lieviti per 5 anni, seguito da altri 6 mesi dopo la sboccatura.

Altre etichette premiate

’61 Nature, Franciacorta Dosaggio Zero Docg 2012

Tenuta Caccia Al Piano 1868
Levia Gravia, Bolgheri Rosso Superiore Doc 2016

Questo articolo è tratto da Civiltà del bere 1/2020. Se sei un abbonato digitale, puoi leggere e scaricare la rivista effettuando il login. Altrimenti puoi abbonarti o acquistare la rivista su store.civiltadelbere.com (l’ultimo numero è anche in edicola). Per info: store@civiltadelbere.com

Tag: , , , , ,

© Riproduzione riservata - 27/02/2020

Leggi anche ...

I ristoranti delle Cantine: l’Osteria Perillà di Podere Forte
Dall'Italia
I ristoranti delle Cantine: l’Osteria Perillà di Podere Forte

Leggi tutto

Pasqua e i cru della Valpolicella orientale
Dall'Italia
Pasqua e i cru della Valpolicella orientale

Leggi tutto

Censimento delle Vecchie Vigne: la Liguria
Dall'Italia
Censimento delle Vecchie Vigne: la Liguria

Leggi tutto