Dall'Italia Dall'Italia Jessica Bordoni

SIMEI: cena firmata Cerea per festeggiare i 50 anni

SIMEI: cena firmata Cerea per festeggiare i 50 anni

Mezzo secolo, eppure soltanto un quarto. La torta contava 50 candeline, ma trattandosi di un appuntamento biennale, nel 2013 le edizioni toccano quota 25. Parliamo del SIMEI, il Salone internazionale delle macchine per l’enologia e l’imbottigliamento (fino al 16 novembre alla fiera di Milano), che ieri ha festeggiato questo importante compleanno con una cena organizzata dall’Unione Italiana Vini. A curare la preziosa Wine list c’era Civiltà del bere, mentre in cucina spazio alla maestria dello chef Enrico Cerea del ristorante Da Vittorio di Brusaporto (Bergamo).

Domenico Zonin, presidente dell'Uiv

UNA LOCATION “TECNOLOGICA”- «Il tema centrale del SIMEI quest’anno è l’innovazione», esordisce Domenico Zonin, presidente dell’UIV oltre che vicepresidente della Casa Vinicola Zonin, «e per ricollegarci abbiamo scelto una location a dir poco suggestiva: il Museo nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano. Cenare di fronte al transatlantico Conte Biancamano e circondati dai mastodontici cimeli del padiglione aeronavale è davvero un’esperienza straordinaria».

Marzio Dal Cin, presidente dell'Anformape

PAROLA D’ORDINE: INTERNAZIONALIZZAZIONE – Ai 250 ospiti presenti in sala – tra produttori vinicoli e macchinari enologici, operatori di settore e giornalisti  – Zonin ha ricordato l’importanza di una fiera leader mondiale, con 12.000 tonnellate tra macchine e prodotti presentati, 80.000 metri quadrati espositivi, 600 aziende espositrici da 27 nazioni e 50.000 visitatori attesi da 90 Paesi. La parola passa poi a Marzio Dal Cin, titolare dell’omonima azienda di Concorezzo (Monza Brianza) e presidente di Anformape, Associazione Nazionale Fornitori Macchine Accessori e Prodotti per l’Enologia, che ha ricordato il forte orientamento all’internazionalizzazione del SIMEI, in virtù del peso sempre crescente dell’export.

Le bollicine scelte per l'aperitivo

PER COMINCIARE – Un capitolo a parte merita la Wine list, composta dalle etichette dei Consiglieri Uiv, che ha riunito le più blasonate Cantine dal Nord al Sud d’Italia.

Per l’aperitivo c’erano sono stati serviti i vini di:

  • Cantina Medici Ermete Concerto, Lambrusco Reggiano Doc 2012
  • Mionetto Prosecco Valdobbiadene Superiore Extra Dry Docg 2012
  • Rivera Pungirosa, Bombino nero Castel del Monte Docg 2012
  • Schenk Italia – Weinkellerei Auer Pinot bianco Alto Adige Doc 2012
  • Terra Moretti – Bellavista Cuvée Brut, Franciacorta Docg
  • Cantine Ferrari Ferrari Perlé, Trentodoc 2007

I BIANCHI IMPORTANTI – In coppia con il Risotto con sfere di foie gras e croccante di scampi firmato Cerea ecco dei bianchi importanti:

  • Gruppo Italiano Vini Nino NegriCa’ Brione, Terrazze Retiche di Sondrio Igt 2012
  • Planeta Cometa, Sicilia Doc 2012
  • Santa Margherita Impronta del Fondatore, Pinot grigio Alto Adige Doc 2012
  • Umani Ronchi Casal di Serra, Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore Doc 2012
  • Casa Vinicola Zonin Tenuta Ca’ Bolani – Aquilis, Friuli Aquileia Doc 2012
  • Gotto d’Oro Mitreo – Taurus, Marino Dop 2011

La Wine list proposta da Civiltà del bere comprendeva 30 etichette nazionali

I ROSSI PIù GIOVANI – Insieme ai Casoncelli al taleggio mantecati al grana e tartufo nero la scelta per i commensali era tra sei rossi giovani:

  • Giordano Vini – Torricella  Alberello 50, Primitivo di Manduria Doc 2011
  • Gruppo Caviro – Cantine Leonardo da Vinci Leonardo, Chianti Riserva Docg 2010
  • Marchesi de’ Frescobaldi Nipozzano Riserva, Chianti Rùfina Docg 2010
  • Fratelli Martini – Cascina Lo Zoccolaio Suculé, Barbera d’Alba Doc 2010
  • Casa Vinicola Natale Verga Chianti Classico Riserva Docg 2010
  • Sartori Regolo, Rosso Veronese Igt 2009

Tra i momenti più apprezzati della cena, il buffet di formaggi selezionati

 I ROSSI AFFINATI – Il corner dei formaggi selezionati si è sposato con preziosi rossi affinati:

  • Marchesi di Barolo Cannubi, Barolo Docg 2009
  • Ruffino Riserva Ducale Oro, Chianti Classico Riserva Docg 2008
  • Tasca d’Almerita Tenuta Regaleali – Rosso del Conte, Contea di Sclafani Doc 2008
  • Banfi Poggio all’Oro, Brunello di Montalcino Riserva Docg 2007
  • Lungarotti Rubesco Riserva Vigna Monticchio, Forgiano Rosso Docg 2007
  • Masi Agricola Costasera, Amarone della Valpolicella Classico Riserva Doc 2007
  • Mondo del Vino Ventennale MGM, Barbera d’Asti Superiore Docg 2007
  • Pasqua Famiglia Pasqua, Amarone della Valpolicella Riserva Doc 2003
  • Angelo Rocca & Figli Torricelle, Primitivo di Manduria Doc 1997

Onore allo chef Enrico Cerea del ristorante Da Vittorio

DULCIS IN FUNDO – Gran finale dorato per il mitico buffet di dolci di Cerea:

  • Vinicola Decordi CorteSole Sangue di Giuda, Oltrepo Pavese Doc 2012
  • Donnafugata Ben Ryé, Passito di Pantelleria Dop 2010
  • Argiolas Angialis, Isola dei Nuraghi Vendemmia Tardiva Igt 2008

 

Tag: , , ,

© Riproduzione riservata - 13/11/2013

Leggi anche ...

Perché Masseto non vuole la Doc
Dall'Italia
Perché Masseto non vuole la Doc

Stando all’ultima versione del disciplinare, anche il celebr Leggi tutto

Morto Gian Annibale Rossi di Medelana, padre del Lupicaia
Dall'Italia
Morto Gian Annibale Rossi di Medelana, padre del Lupicaia

Salutiamo Gian Annibale Rossi di Medelana, morto nella Leggi tutto

Ruggeri Cinqueanni 2014, il Prosecco Docg alla prova del tempo
Dall'Italia
Ruggeri Cinqueanni 2014, il Prosecco Docg alla prova del tempo

La storica Cantina Ruggeri presenta un Prosecco Valdobbiaden Leggi tutto