Simei 2019: tutte le novità della 28ª edizione a Milano

Simei 2019: tutte le novità della 28ª edizione a Milano

Incoming, internazionalizzazione e dialogo di filiera volto all’innovazione. Sono queste le parole chiave del prossimo Simei 2019, il Salone internazionale delle macchine per l’enologia e l’imbottigliamento organizzato a cadenza biennale da Unione Italiana Vini con la collaborazione di Fiera Milano e la partnership di istituzioni di primo piano quali il Mise, Ministero per lo sviluppo economico, e l’Ice, Istituto per il commercio estero. Il 6 marzo il Centro Congressi Stella Polare della Fiera di Rho ha ospitato la presentazione ufficiale della ventottesima edizione. Simei 2018 si terrà dal 19 al 22 novembre 2019 proprio nei padiglioni del complesso fieristico alle porte di Milano.

Verso un’edizione globale

«L’obiettivo è quello di diventare una manifestazione sempre più globale», spiega il presidente dell’Uiv Ernesto Abbona. «Stiamo già lavorando a pieno ritmo alla prossima edizione. L’obiettivo è potenziare la leadership di Simei come vetrina internazionale dedicata alle ultime tecnologie e ai prodotti innovativi per il wine & beverage». Ideata nel 1963, la fiera conta oggi oltre 31 mila visitatori da 90 Paesi e 600 espositori da 25 nazioni. E un totale di 70 mila mq di superficie espositiva.

 

Simei 2019 a Rho Fiera Milano

 

Non solo vino ed enologia al Simei 2019

Significativo anche l’intervento di Paolo Castelletti, segretario generale dell’Uiv, che sottolinea come «la globalizzazione di consumi e produzioni ci ha spinto a rivedere l’impianto generale della manifestazione, estendendolo ai settori produttivi del “liquid food” vicini al mondo del vino. Come l’olio, la birra, ma anche l’acqua, i succhi, i soft drink, l’aceto e il latte, che saranno anch’essi ben rappresentati».

Obiettivo: 400 buyer specializzati

Il “Progetto Simei 2019”, ovvero il percorso che condurrà allo sviluppo della manifestazione da qui all’anno prossimo, prevede un allargamento della strategia promozionale su scala internazionale. Con un maggiore coinvolgimento di tutti i principali partners: dall’Ice a Simest, la società del gruppo Cassa depositi e prestiti che sostiene la crescita delle imprese italiane, fino alla stessa Fiera Milano. «Vogliamo raddoppiare le presenze di operatori qualificati per arrivare a 400 buyer specializzati da tutto il mondo», precisa Monica Pedrazzini, exhibition manager di Uiv.

 

La conferenza stampa di presentazione di Simei 2019

 

Le novità My Matching e MiCodmc

Tra le novità targate 2019 c’è l’attivazione del servizio My Matching. Si tratta di una piattaforma informatica che consente la profilazione di espositori, buyer e visitatori con l’obiettivo di far incontrare virtualmente – prima ancora che fisicamente – la domanda e l’offerta. Attraverso questo strumento telematico sarà possibile prefissare gli appuntamenti in base alle proprie esigenze e necessità di business. La gestione dell’attività di incoming dei buyer, inoltre, sarà gestita per la prima volta dalla nuova società MiCodmc, una joint venture tra Fiera Milano Congressi e Aim Group International.

Workshop nei padiglioni

Da ricordare anche i numerosi workshop che l’Uiv intende promuovere nei giorni del Simei in collaborazione con il Mipaaf, il Mise e la Commissione europea. I principali focus saranno, ovviamente, la tecnologia enologica, il mondo del design applicato alle etichette e alle bottiglie, l’architettura in cantina. Non mancheranno anche una serie di approfondimenti sul tema dell’olio, della birra e degli spirits. «Come per le edizioni precedenti, questi incontri si terranno all’interno dei padiglioni stessi», spiega Monica Pedrazzini, «ma per la prima volta abbiamo deciso di collocarli proprio al centro degli stessi. Così da rendere ancora più stretto e diretto il legame con gli stand degli espositori».

Tag: , ,

Leggi anche ...

Pasqua 11 Minutes: è il tempo del rosato
Dall'Italia
Pasqua 11 Minutes: è il tempo del rosato

Si chiama 11 Minutes, proprio come il tempo Leggi tutto

Filippo Antonelli presidente del Consorzio Montefalco
Dall'Italia
Filippo Antonelli presidente del Consorzio Montefalco

Cambio al vertice del Consorzio Vini Montefalco. Dopo Leggi tutto

Cru vs Menzione geografica: perché in Italia manca il vertice della qualità?
Dall'Italia
Cru vs Menzione geografica: perché in Italia manca il vertice della qualità?

Il caso ha voluto che lo stesso giorno Leggi tutto