Dall'Italia Dall'Italia Elena Erlicher

Riesling Una Tantum di Cavit. Il 2014 sarà unico e irripetibile

Riesling Una Tantum di Cavit. Il 2014 sarà unico e irripetibile

È un Riesling renano che può a buon diritto dirsi unico l’Una Tantum, Trentino Doc di Cavit. Infatti di questo bianco fruttato, agrumato, citrino e speziato insieme, con una nota solo appena accennata di quell’idrocarburo tipico dei vini che nascono da questa varietà, uscirà in commercio solo con l’annata 2014. Noi lo abbiamo assaggiato in anteprima a Milano sull’anteprima di Vinitaly 2018. E il consiglio della Cantina sociale trentina è di attendere almeno altri quattro-cinque anni prima di stappare questa bottiglia, che ha un potenziale di invecchiamento che arriva anche a 10 anni.

Da un’annata difficile il Riesling ideale

«La 2014 è stata un’annata davvero difficile», spiega Fabrizio Marinconz, giovane enologo che si occupa soprattutto dei vini fermi di Cavit, «caratterizzata da un andamento climatico con temperature inferiori alle medie stagionali e frequenti piogge durante gran parte della stagione vegetativa. Si tratta di un’annata che ha messo a dura prova i nostri rossi (e potremmo dire tutti i rossi trentini senza paura di sbagliare, dato che la Cantina produce il 70% dei vini della provincia, nda), ma di cui hanno, invece, beneficiato i vitigni a maturazione tardiva. Tra questi il Riesling renano, che a pieno titolo ha dimostrato di cosa può essere capace da noi in Trentino, dove si alleva su una superficie di non più di una quarantina di ettari in tutto».

 

Enrico Zanoni, direttore generale di Cavit

 

Tre anni di affinamento

Le uve provengono da un vigneto di meno di 1 ettaro sulla collina a est di Trento, in località Oltrecastello, a 450 metri slm, con esposizione nord-ovest, su terreni ricchi di calcare marnoso (scaglia rossa). Dopo la macerazione a freddo (10 C°) per 4 ore, il mosto ha fermentato in acciaio inox. Il grande patrimonio acidico di questa varietà ha permesso di effettuare un affinamento sur lies di 3 anni fino all’imbottigliamento ad agosto 2017. È seguita poi un’ulteriore fase di affinamento in vetro per quasi 1 anno. Il vino, dedicato al canale Horeca, verrà messo in commercio a giugno a 20-22 euro (prezzo medio in enoteca). La filosofia aziendale di Cavit rimane quella di rendere accessibile al consumatore anche le linee di fascia alta.

Il Riesling Una Tantum è “una scoperta per tutti”

«Questo Riesling è stato una scoperta per tutti», dice l’enologo Anselmo Martini, con 40 anni di esperienza in Cavit. «Per gli agronomi, che non si aspettavano un’uva così perfetta in un’annata molto particolare come la 2014. E per noi enologi, che abbiamo assaggiato quel vino messo da parte quattro anni prima. La capacità o fortuna di fare per caso questa inattesa e felice scoperta l’abbiamo voluta chiamare Una Tantum. Questo Riesling renano sarà un vino unico, che produrremo solo nell’annata 2014 in sole 7.830 bottiglie numerate».

 

Il Riesling Una Tantum con gli altri vini del progetto I Masi

 

I Masi Cavit, piccole produzioni da singoli vigneti

Abbiamo assaggiato il Riesling renano Una Tantum insieme ad altre etichette della Cantina: Altemasi Riserva Graal Trentodoc 2006 Magnum edizione limitata, Rulentis Trentino Pinot grigio Doc 2014, Brusaufer Trentino Superiore Pinot nero Doc 2015 e Arèle Vino Santo Trentino Doc 2001. «Sono tutti vini che fanno parte del nostro progetto I Masi», conclude Enrico Zanoni, direttore generale di Cavit, «che vuole valorizzare piccole produzioni da singoli vigneti dei nostri produttori. Siamo partiti qualche anno fa con 10 ettari, oggi abbiamo esteso il progetto a 160 ettari e 300 soci viticoltori e puntiamo ad arrivare, nel giro di qualche anno ancora, fino a 200 ettari».

Tag: , , , ,

© Riproduzione riservata - 06/04/2018

Leggi anche ...

Rive 70th Anniversary Bortolomiol, omaggio all’inventore del Prosecco Brut
Dall'Italia
Rive 70th Anniversary Bortolomiol, omaggio all’inventore del Prosecco Brut

Rive 70th Anniversary è un omaggio alla memoria Leggi tutto

Una storia sbagliata
Dall'Italia
Una storia sbagliata

E niente, alla fine bisognava per forza guardarlo, Leggi tutto

Vendemmia 2019, meno uva, ma più che buona
Dall'Italia
Vendemmia 2019, meno uva, ma più che buona

Dopo la vendemmia record del 2018, quando la Leggi tutto