Novità 2020 in distribuzione: Cuzziol, Meregalli e Pellegrini

Novità 2020 in distribuzione: Cuzziol, Meregalli e Pellegrini

Anno nuovo, new entry in catalogo. Da Bolgheri all’Etna, dall’Inghilterra fino in Napa Valley, scopriamo quali sono gli ultimi ingressi nel portafoglio di tre fra i principali distributori italiani: Cuzziol, Meregalli e Pellegrini.

L’annuale degustazione delle aziende distribuite da Cuzziol GrandiVini

Cuzziol: tante novità da Vecchio e Nuovo Mondo

Quest’anno la selezione Cuzziol GrandiVini vede l’ingresso di tre nuove aziende italiane e 5 dal mondo. Racconta Luca Cuzziol: “Russolo completa l’offerta dei vini friulani. Vegliamonte (ad Alba) è un progetto della famiglia Parusso, da 25 anni al nostro fianco. Mentre Pala fa entrare la Sardegna nella nostra selezione”, spiega Luca Cuzziol. Fra i produttori stranieri: Valsangiacomo dalla Svizzera, Von Winning dal Palatinato in Germania, mentre Jérémie Huchet (dall’area dei Pays Nantais) completa la proposta per la Loira. Infine, due novità dagli Usa: Belle Pente e The Eyrie Vineyards.

Cuzziol GrandiVini ha chiuso il 2019 con un fatturato di poco superiore ai 17 milioni di euro in crescita del +13,2% sull’anno precedente (contro i 7,2 milioni di euro del 2014, anno prima della sua fondazione). Opera attraverso oltre 5.500 clienti su tutto il territorio nazionale, distribuendo 38 aziende italiane e 67 estere per un totale di circa 1,6 milioni di bottiglie consegnate nel 2019.

La convention del Gruppo Meregalli a chiusura del 2019

Meregalli punta sull’Etna (e sugli spumanti inglesi)

Nuove Cantine e nuove etichette incrementano anche il catalogo di MeregalliWines. La più importante new entry italiana è Cottanera, fra i principali interpreti del terroir dell’Etna, ma non mancano novità fra le referenze di aziende già in catalogo: Argiolas (Metodo Classico Brut sardo), Pfitscher (Brut Riserva Alto Adige), Conti Zecca (Venus, Salento Rosato) e Fattoria Salviano (Grechetto di Todi). Passando all’estero, un importante nuovo ingresso in catalogo è Nyetimber, pionieristico produttore inglese di Metodo Classico. E si aggiungono anche nuove etichette di Penfolds (RWT Bin 798 Barossa Valley Shiraz), Bodega Chacra (Mainqué e Chacra, due Chardonnay, più il Pinot noir Sin Azufre) e Domaines Barons de Rothschild (Legende Médoc e Legende Saint Emillon).

L’anno si è concluso positivamente per il Gruppo Meregalli. Il fatturato 2019 di Meregalli Wines e Meregalli Spirits è aumentato di +12,37% mentre quello complessivo del gruppo (che comprende anche Visconti 43, Meregalli France, Meregalli Monaco, Meregalli Suisse, Tenuta Fertuna,Aznom, Monza Garage, Monza Tech) ha segnato un +8,66%. Un bilancio certamente positivo: sono state movimentate 4.500.000 bottiglie e i clienti Ho.Re.Ca sono cresciuti del +5%.

Castello di Perno, fra le new entry di Pellegrini

Pellegrini si espande in Piemonte e Toscana

Con il 2020 la società di distribuzione di Pietro Pellegrini vede l’ingresso di tre nuove realtà in catalogo, dal Piemonte e dalla Toscana. Si tratta di Castello di Perno, che sorge nell’antico borgo omonimo, in zona Barolo (la suggestiva azienda fu anche sede, in passato, della Casa Editrice Giulio Einaudi). Della bolgherese Tenuta Sette Cieli, affacciata sul mare e condotta a regime biologico, con una gamma di rossi freschi e longevi. E dell’azienda Giuseppe Gorelli, fondata nel 2017 a Montalcino dall’omonimo enologo e consulente.

Distributore di vini e distillati di qualità, Pellegrini SpA ha chiuso il 2019 con numeri che confermano il trend positivo degli ultimi anni. L’azienda di Cisano Bergamasco è infatti cresciuta del +15% rispetto al 2018 sia a livello di fatturato, sia per quanto riguarda il catalogo. Cresce anche il numero di bottiglie vendute dagli oltre 100 agenti su tutto il territorio italiano, che passa da 1.250.000 nel 2018 a 1.362.000 nel 2019.

Foto in apertura: Tenuta Sette Cieli, novità distribuita da Pellegrini

Leggi anche: New entry dall’Italia nel catalogo Sagna

Tag: , ,

© Riproduzione riservata - 02/03/2020

Leggi anche ...

Con l’Es di Fino nel calice, è sempre un piacere
Dall'Italia
Con l’Es di Fino nel calice, è sempre un piacere

Gianfranco Fino è fra i produttori che neg Leggi tutto

Assaggi | Dianella, la ricerca sul Sangiovese e la riscoperta dell’Orpicchio
Dall'Italia
Assaggi | Dianella, la ricerca sul Sangiovese e la riscoperta dell’Orpicchio

Dianella ha sede a Vinci, terra natia d Leggi tutto

New Deal o grande sbornia d’autunno?
Dall'Italia
New Deal o grande sbornia d’autunno?

“Quando torneremo alla normalità?”, ci chiediamo. Ma potremmo Leggi tutto