Dall'Italia Dall'Italia Civiltà del bere

Morto Gian Annibale Rossi di Medelana, padre del Lupicaia

Morto Gian Annibale Rossi di Medelana, padre del Lupicaia

Salutiamo Gian Annibale Rossi di Medelana, morto nella notte di giovedì 7 novembre. Il produttore toscano, padre del Supertuscan Lupicaia, fu artefice della rinascita di Castello del Terriccio.

È morto a 78 anni Gian Annibale Rossi di Medelana, anima e volto di Castello del Terriccio. Accanto alla produzione vitivinicola, che il produttore seppe rifondare negli anni Settanta nel segno della qualità, la grande tenuta di famiglia a Castellina Marittima (Pisa) include un vasto uliveto (50 ettari), l’allevamento di bovini e soprattutto di cavalli, grande passione del proprietario.

Dall’equitazione al vino: la vita di Gian Annibale Rossi di Medelana

La famiglia nobile dei Rossi di Medelana, giunta in Italia al seguito degli Svevi di Federico II, ha possedimenti agricoli (e vinicoli) nello Stivale sin dal XIII secolo. Gian Annibale Rossi di Medelana ereditò la vasta tenuta di Castello del Terriccio nel 1975, curando il delicato passaggio dalla mezzadria (affidata a 63 famiglie) alla conduzione diretta. La conduzione della tenuta divenne un impegno a tempo pieno quando, a seguito di un grave incidente, dovette abbandonare le competizioni equestri internazionali. Privato dell’uso delle gambe, ma non dell’energia, ha continuato a seguire il lavoro in campagna e in vigna a bordo di una jeep.

L'etichetta di Lupicaia

La vocazione del territorio in due Supertuscan

La produzione vitivinicola a Castello del Terriccio fu rivoluzionata alla fine degli anni Ottanta con la selezione di vitigni internazionali come Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Merlot (a seguire Syrah e Petit Verdot). Insieme all’enologo consulente Carlo Ferrini, chiamato in azienda nei primissimi anni Novanta da Gian Annibale Rossi di Medelana, nacquero i Supertuscan Lupicaia (nel 1993, a base Cabernet Sauvignon) e Castello del Terriccio (nel 2000, a base Syrah), due rossi Toscana Igt in grado di esprimere le potenzialità del territorio e la sua vocazione. Due vini che portarono il meritato successo internazionale a Castello del Terriccio.

Tag: , , , ,

© Riproduzione riservata - 11/11/2019

Leggi anche ...

Il 45° Premio Nonino è rimandato al 2021 (ma per un ottimo motivo)
Dall'Italia
Il 45° Premio Nonino è rimandato al 2021 (ma per un ottimo motivo)

La distilleria Nonino ha vinto il Premio Spirit Leggi tutto

Limetta Moliterno, spirito di Calabria
Dall'Italia
Limetta Moliterno, spirito di Calabria

L’agrume, coltivato nella piana di Sibari, è l’anima Leggi tutto

Per Nino Negri è tempo di cru
Dall'Italia
Per Nino Negri è tempo di cru

Emblema dell’enologia valtellinese, l’azienda modello del Gruppo Italiano Leggi tutto