I vincitori del XX Concorso internazionale vini di montagna

I vincitori del XX Concorso internazionale vini di montagna

È la Cave des Onze Communes di Aymavilles (Valle d’Aosta) la cantina vincitrice del premio speciale Cervim 2012 assegnato dai giurati del XX Concorso internazionale vini di montagna ospitato ad Aosta lo scorso 5-7 luglio 2012. A pari merito la tedesca Weingut Schloss Ortenberg (Baden, Würtennberg), la spagnola Regina Viarum-Sober (Ribeira Sacra, Galizia) e la svizzera Provins Valais-Sion (Vallese). Il riconoscimento speciale viene assegnato all’azienda di ogni paese che ha ottenuto il punteggio più elevato sommando le valutazione nelle diverse categorie di vini presentati. La cerimonia di premiazione e la degustazione dei vini vincitori del XX Concorso internazionale vini di montagna, si è svolta sabato 25 agosto 2012 presso il Forte di Bard (Bard, Valle d’Aosta; per l’elenco completo dei 180 vini premiati visita il sito www.cervim.org).

TRA I VINCITORI – Il Gran Premio Cervim 2012, assegnato al vino con il miglior punteggio in assoluto, è andato all’etichetta tedesca Leutesdorfer Riesling Spätlese Trocken Blausschiefer 2011 della Weingut Selt e alla spagnola Ribeira Sacra Do Amandi Viña Mezquita 2011 di José Manuel Vidal Lopez. Il Premio Eccellenza Cervim 2012 al miglior vino per paese che abbia partecipato con almeno 8 cantine, è stato assegnato all’italiano Terrazze Retiche di Sondrio Igt Cabernet Sauvignon della Fattoria S. Siro, vincitore anche del Premio Cervim Bio, e allo svizzero Valais Aoc Defi Noir Bio “Les Titans” 2008 di Provins Valais. Il Premio Cervim Futuro per il viticoltore di età uguale o inferiore a 35 anni è stato assegnato a Mattia Carfagna dell’Azienda Altura dell’Isola del Giglio (GR). Infine il Premio Cervim Piccole Isole 2012 per il vino con il miglior punteggio è andato alla Malvasia delle Lipari Doc Passito “Fenech” 2009 dell’Azienda Agricola Fenech (Messina).

UN CONCORSO PER LA VITICOLTURA EROICA – Il Cervim (Centro di ricerca, studi, salvaguardia, coordinamento e valorizzazione per la viticoltura montana) che quest’anno ha festeggiato il venticinquennale della fondazione, è l’organizzatore, in collaborazione con l’assessorato all’Agricoltura e risorse naturali della Regione Autonoma Valle d’Aosta e l’associazione Vinea di Sierre (Svizzera), del Concorso Internazionale Vini di Montagna. Il Concorso, a cui partecipano i vini prodotti in aree caratterizzate da viticoltura montana o in forte pendenza o nelle piccole isole, è un punto di riferimento per i produttori delle vitivinicolture eroiche di tutta Europa. L’obiettivo è di esaltare le caratteristiche di unicità di queste produzioni in stretta connessione con gli aspetti culturali e sociali e con la valorizzazione dell’attività dei viticoltori, indispensabili presenze nella difesa del territorio, dell’ambiente e del paesaggio delle aree difficili.

Tag: , , , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 27/08/2012

Leggi anche ...

Bertani Cru, protagonista è il Valpolicella
Dall'Italia
Bertani Cru, protagonista è il Valpolicella

Bertani mette in primo piano l’interazione tra suolo, Leggi tutto

Pallagrello nero, nordico che profuma di Mediterraneo
Dall'Italia
Pallagrello nero, nordico che profuma di Mediterraneo

Il Pallagrello nero è una bacca tardiva, austera, Leggi tutto

Vini di confine
Dall'Italia
Vini di confine

Alcune bottiglie nascono in zone che segnano Leggi tutto