Wine business Wine business Elena Erlicher

Consumi in calo (-1%) e Usa primo mercato. L’Oiv dà i suoi numeri

Consumi in calo (-1%) e Usa primo mercato. L’Oiv dà i suoi numeri

Il consumo mondiale di vino nel 2013 registra un calo dell’1% rispetto al 2012 e si attesta sui 238,7 milioni di ettolitri; gli Stati Uniti sono il primo mercato interno mondiale in termini di volume; e nel 2014 si prevede una diminuzione del 10% della produzione nell’emisfero australe (49-53 milioni di ettolitri). Sono questi il bilancio 2013, la situazione del mercato e le stime 2014 rese note dall’Oiv (Organisation Internationale de la Vigne et du Vin), durante la conferenza stampa di oggi, 13 maggio, a Parigi.

RIPRESA DEI CONSUMI ANCORA IN STAND-BY – «A fronte di una stabilizzazione delle superfici vitate (7.436 milioni di ettari) e di un’aumento della produzione mondiale di vino – giunta a 278,6 milioni di ettolitri», ha detto Jean-Marie Aurand, direttore generale dell’Oiv,  la “triade” europea Francia, Italia e Spagna «registra un calo di consumi, rispettivamente, di 2,1 milioni di ettolitri (sono 28,1 milioni in totale nel 2013), di 0,8 milioni (sono 21,7) e di 0,2 milioni (sono 9,1)». Per quanto riguarda il mercato cinese, si verifica una battuta d’arresto, con 16,8 milioni di ettolitri, pari a una riduzione del -3,8% rispetto al 2012 (erano 17,5 milioni). In controtendenza, gli Stati Uniti si portano a 29,1 milioni di ettolitri di vino consumati (esclusi vermut e vini speciali) e si attestano, nel 2013, primo mercato interno mondiale in termini di volume. E Argentina, Cile, Brasile, Sudafrica e Romania evidenziano anche loro una crescita dei consumi rispetto al 2012.

L’EXPORT AMA IMBOTTIGLIATO E SPUMANTE – Il calo della produzione 2012 è in parte responsabile della riduzione dei volumi esportati nel 2013: -2,2%. Ciò nonostante, il valore degli scambi mondiali è aumentato nel 2013 del +1,5%, raggiungendo i 25,7 miliardi di euro. I vini imbottigliati e gli spumanti rappresentano la maggioranza del commercio mondiale in termini di valore: 71% i vini fermi (18,3 miliardi di euro) e 17% gli spumanti (4,3 miliardi di euro).

Qui di seguito è possibile scaricare la presentazione Oiv completa.

Tag: , , , , ,

© Riproduzione riservata - 14/05/2014

Leggi anche ...

Ruenza Santandrea alla guida del Consorzio Vini di Romagna
Dall'Italia
Ruenza Santandrea alla guida del Consorzio Vini di Romagna

Ruenza Santandrea è il nuovo presidente del Consorzio Leggi tutto

Branca arriva su Alibaba.com: è la prima distilleria italiana
Dall'Italia
Branca arriva su Alibaba.com: è la prima distilleria italiana

Dall’11 maggio i prodotti di Fratelli Branca Distiller Leggi tutto

Ingredienti per la ripresa dal “tavolo social” di Assoenologi
Dall'Italia
Ingredienti per la ripresa dal “tavolo social” di Assoenologi

“Il mondo del vino al tempo del Covid Leggi tutto