Venissa, per gli americani un’oasi nella Laguna

Venissa, per gli americani un’oasi nella Laguna

Venissa, il parco agricolo ambientale della Laguna di Venezia, è stata inserita tra i dieci migliori posti da visitare nel pianeta da Ondine Cohane, giornalista americana dell’Huffington Post, uno dei più importanti siti di informazione online.

«Negli Stati Uniti hanno compreso perfettamente il messaggio di Venissa, – ha commentato Luca Zaia, presidente della Regione Veneto – sintesi dei valori di identità, territorio, imprenditorialità, lavoro e ambiente, che sono valori economici, di sicuro più saldi e durevoli delle speculazioni».

Questa tenuta, collocata sull’isola di Mazzorvo, è stata data in concessione a Gianluca Bisol e Alberto Sonino che hanno proposto il migliore progetto di rinascita e sviluppo per un’area finora non sufficientemente valorizzata, coinvolgendo associazioni, enti culturali e scientifici internazionali e la gente dell’isola. Al suo interno è stato ricreato un vigneto dell’antica Uva d’Oro di Venezia quasi scomparsa, sono stati realizzati un centro di formazione, educazione e ricerca agro ambientale, una struttura ricettiva e un ristorante a km 0 gestito dalla chef Paola Budel e, infine, una parte del terreno è stata trasformata in appezzamenti ad orto ad uso degli anziani di Burano. Un luogo insolito e caratteristico già definito da How To Spend It, allegato del britannico Financial Times, «un’oasi di ospitalità di grande attrattiva e originalità».

Tag: , , ,

Leggi anche ...

VinoVip al Forte: un giorno al centro del mondo del vino
Dall'Italia
VinoVip al Forte: un giorno al centro del mondo del vino

La sfida non era delle più fac Leggi tutto

A Cesare Pillon il Premio Khail 2018
Dall'Italia
A Cesare Pillon il Premio Khail 2018

“Per aver raccontato il vino, nelle sue svariat Leggi tutto

L’autoctono Boschera beneficia del global warming
Dall'Italia
L’autoctono Boschera beneficia del global warming

«Il Boschera», ci spiega Alessandro Winkler, «è un Leggi tutto