Venissa en primeur: l’antica uva Dorona

Venissa en primeur: l’antica uva Dorona

Il 3 settembre, nella tenuta di Venissa, nell’isoletta di Mazzorbo, vicinissima a Burano, si è svolta la prima vendemmia del vitigno bianco Dorona, antica varietà riscoperta e ripiantata in loco per farne una produzione di alto livello. Secondo Roberto Cipresso, consulente per la parte agraria ed enologica del vigneto, l’idea sarebbe di fare un vino elegante ma di buona struttura, probabilmente da dessert. Ne sono previste 8 mila bottiglie per il 2012.

Zaia vendemmia

Il presidente del Veneto Luca Zaia e il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni raccolgono i grappoli dell'antica uva Dorona

I primi grappoli di Dorona sono stati tagliati dal presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, il quale ha insistito sull’importanza dei vitigni autoctoni e dei loro territori per essere vincenti sul mercato ed è stato ben lieto di testimoniare l’idea di ripristinare un vigneto antico.

Il progetto fa parte di un disegno più ampio, approvato dall’Unione Europea, nel filone del recupero ambientale.  Mazzorbo, come buona parte delle isolette dalla laguna veneziana, è un luogo di grande fascino ma scarsamente abitato, che merita di essere rivalutato.

Zaia venissa

Luca Zaia, Paolo Baratta, presidente della biennale di Venezia, e Giorgio Orsoni. Alle sue spalle Roberto Cipresso, consulente vitivinicolo, e Gianluca Bisol, il produttore che darà vita al vino Dorona

I primi passi per far rifiorire l’isoletta sono stati fatti dal Comune di Venezia,  da Veneto Agricoltura, mentre gli aspetti organizzativi e pratici sono stati di competenza di Gianluca Bisol, imprenditore vitivinicolo, e Alberto Sonino, noto personaggio del mondo della nautica. Da 20 viti trovate nel 2006, attraverso la ricerca del dna dell’Università di Padova, si è così realizzato, l’anno dopo, un piccolo vigneto che si affaccia sul nuovo ristorante condotto dalla chef Paola Budel e su alcune camere, entrambi realizzati dal restauro attento di vecchie strutture.

Tag: , ,

Leggi anche ...

VinoVip al Forte: un giorno al centro del mondo del vino
Dall'Italia
VinoVip al Forte: un giorno al centro del mondo del vino

La sfida non era delle più fac Leggi tutto

A Cesare Pillon il Premio Khail 2018
Dall'Italia
A Cesare Pillon il Premio Khail 2018

“Per aver raccontato il vino, nelle sue svariat Leggi tutto

L’autoctono Boschera beneficia del global warming
Dall'Italia
L’autoctono Boschera beneficia del global warming

«Il Boschera», ci spiega Alessandro Winkler, «è un Leggi tutto