Food Food Alessandro Torcoli

Tavoli trasparenti: cene stellari a fin di bene

Tavoli trasparenti: cene stellari a fin di bene

Mai più sensi di colpa, anzi…  Tavoli trasparenti è un’iniziativa ideata dai fratelli Raffaele e Massimiliano Alajmo del tristellato ristorante Le Calandre, tanto semplice quanto gustosa e benefica. Un progetto che si pone l’obiettivo di raccogliere fondi a favore della ricerca scientifica sulle neoplasie infantili, dando sostegno ai bambini in forte difficoltà.

Come prenotare Tavoli Trasparenti

Come? Attraverso il sito www.tavolitrasparenti.com il gourmand potrà prenotare una delle cene messe a disposizione dai migliori chef italiani, selezionati attraverso “Il Top delle Guide Ristoranti” di Civiltà del bere, la superclassifica edita annualmente dalla nostra rivista (e siamo orgogliosi di contribuire a questa brillante iniziativa! ndr). «Non potevamo, da ristoratori, scegliere noi chi fossero i migliori d’Italia», ha spiegato Raffaele Alajmo, «per cui ci siamo affidati a questo strumento imparziale, che miscela ogni anno i giudizi delle 5 principali Guide gastronomiche: Michelin, Espresso, Touring, Gambero Rosso e Identità Golose».

Cene di beneficenza in tutta Italia

I menu proposti saranno quelli “top” di ciascun ristorante, vini compresi, e saranno proposti a prezzo pieno, perché l’obiettivo non è quello del risparmio, ma di un’azione benefica da parte sia del cliente sia del ristoratore. Il cliente sarà anche informato su chi avrà beneficiato del suo contributo. Un’efficiente sistema di prenotazione, attraverso il sito ideato dalla “fucina di idee” H-Farm di Roncade (Treviso), renderà semplice la partecipazione al progetto sia ai ristoratori volontari che aderiranno all’iniziativa sia al cliente. Tutti, è bene precisare, dall’ufficio stampa (la Isobar di Milano), agli sviluppatori del sito, alle responsabili dei rapporti con i ristoratori e i clienti, alla nostra rivista che mette a disposizone il database dei ristoranti, partecipano gratuitamente al progetto.

Il Gusto della Ricerca. Donazioni già versate

Oggi al Teatro Angelicum di Padre Eligio sono stati anche consegnati gli assegni del Gusto della Ricerca (in foto), cena ideata dagli Alajmo, che da 11 anni chiamano chef stellati per una serata di beneficienza:

  • 55 mila e 300 euro alla Fondazione Città della Speranza Onlus
  • 15 mila all’associazione Uniti per crescere Onlus
  • 15 mila all’associazione Figli Maria Antonietta Bernardi

Sinora il progetto del Gusto della Ricerca aveva un’eco soprattutto veneta, ma ora con “Tavoli trasparenti” si apre all’intero territorio nazionale, per cui potranno beneficiare delle donazioni Onlus di tutta Italia. Una commissione valuterà i progetti per destinare i fondi.

Tag: , , , ,

© Riproduzione riservata - 30/11/2015

Leggi anche ...

Dove cenare a Palermo. Le nuove mete gastronomiche
Dall'Italia
Dove cenare a Palermo. Le nuove mete gastronomiche

Quali sono le ultime novità della ristorazione (aperture, Leggi tutto

Dove cenare a Bari e Taranto. Le nuove mete gastronomiche
Dall'Italia
Dove cenare a Bari e Taranto. Le nuove mete gastronomiche

Quali sono le ultime novità della ristorazione (aperture, Leggi tutto

Guida Fuoricasello 2019 per vacanze on the road
Food
Guida Fuoricasello 2019 per vacanze on the road

Giusto in tempo per l’estate, è uscita la Leggi tutto