Roggio del Filare 2015 dal memorabile carisma

Roggio del Filare 2015 dal memorabile carisma

Velenosi è fra le Cantine che negli ultimi tre anni hanno ricevuto giudizi di eccellenza per i loro vini da almeno tre Guide enologiche nazionali. Li abbiamo chiamati Maestri dell’eccellenza, premiando la loro costanza qualitativa. L’elenco completo è sul Top delle guide vini 2019.

Velenosi è un’azienda moderna, ma dal cuore antico, capace di coniugare armonicamente la tradizione artigianale e le tecnologie di ultima generazione, per dare vita a una collezione di vini concentrati ed eleganti che racchiudono i colori, i profumi e i sapori unici del Piceno. A distanza di 35 anni, il sogno di Angela ed Ercole Velenosi ha saputo trasformarsi in un progetto imprenditoriale solido su scala internazionale, portabandiera delle Marche in Italia e nel mondo.

Il miglior vino Velenosi del 2019: Roggio del Filare 2015

Quest’anno le Guide hanno lodato il Roggio del Filare, Rosso Piceno Superiore Doc 2015. Punta di diamante della produzione Velenosi dal 1993, è un vino carismatico, vellutato nella polpa e possente nella trama. «Nel 2015 il mese di agosto e la prima decade di settembre sono stati molto caldi, ma con buone escursioni termiche tra giorno e notte», ha spiegato Angela Velenosi. I grappoli hanno così avuto la possibilità di maturare in maniera bilanciata e mantenere un ottimo rapporto tra componente acida e zuccheri. Nelle settimane successive, si è avuta qualche precipitazione in più rispetto alla media stagionale, che però non ha inficiato né dal punto di vista qualitativo né fitosanitario. Ottobre, il mese di raccolta del nostro Montepulciano, è stato uno dei più caldi degli ultimi anni, permettendo alle uve di arrivare a maturazione in maniera perfetta».

Roggio del Filare, Rosso Piceno Superiore Doc 2015

Armonico e prezioso blend di Montepulciano 70% e Sangiovese 30% da terreni calcareo-argillosi a 200 metri. Fermentazione in acciaio con macerazione di 28 giorni, poi 18 mesi in barrique di primo passaggio

Altre etichette premiate

Ludi, Offida Rosso Docg 2015
Gran Cuvée Bur Vsq

Questo articolo è tratto da Civiltà del bere 1/2019. Se sei un abbonato digitale, puoi leggere e scaricare la rivista effettuando il login. Altrimenti puoi abbonarti o acquistare la rivista su store.civiltadelbere.com (l’ultimo numero è anche in edicola). Per info: store@civiltadelbere.com

Tag: , , ,

© Riproduzione riservata - 10/06/2019

Leggi anche ...

I cru del Bardolino sfidano il St. Magdalener
Dall'Italia
I cru del Bardolino sfidano il St. Magdalener

Le tre sottozone La Rocca, Montebaldo e Sommacampagna Leggi tutto

Pinot grigio delle Venezie, nasce lo “stile italiano”
Dall'Italia
Pinot grigio delle Venezie, nasce lo “stile italiano”

Gli attori della filiera si sono riuniti per Leggi tutto

Milano Wine Club, dedicato agli amanti del vino
Dall'Italia
Milano Wine Club, dedicato agli amanti del vino

Su modello londinese, nasce il Milano Wine Club. Leggi tutto