Food Food Jessica Bordoni

Il Prosecco “Protagonista in cucina” nel libro di Andrea Zanfi con Villa Sandi

Il Prosecco “Protagonista in cucina” nel libro di Andrea Zanfi con Villa Sandi

Conegliano e Valdobbiadene Prosecco Superiore: denominazione di origine controllata e garantita che non ha bisogno di presentazioni ma anche titolo di un libro, presentato il 28 giugno dal suo autore, l’esperto di enogastronomia Andrea Zanfi, nella sala al primo piano del celebre Camparino in Galleria di Milano. All’evento sono intervenuti anche Manuela Oregna, responsabile comunicazione di Villa Sandi, storica Cantina di Crocetta del Montello (Treviso) di proprietà della famiglia Moretti Polegato, direttamente impegnata nel progetto, e Leo Salvietti della Salvietti e Barabuffi Editore, che ha curato la pubblicazione.

AL CENTRO LA PROMOZIONE DEL TERRITORIO – Il volume fa parte della collana Protagonisti in Cucina e, come spiega Manuela Oregna, «nasce dall’incontro con Andrea Zanfi e la sua idea di legare il Prosecco alla ristorazione d’autore proponendolo come ingrediente “protagonista in cucina” per l’appunto. L’esperienza di valorizzazione e promozione del territorio è un impegno che Villa Sandi porta avanti con determinazione da oltre quindici anni. La villa è aperta al pubblico per visite guidate, tour tra i vigneti e nelle antiche gallerie-cantine sotterranee risalenti al Settecento; contiamo circa 20 mila visitatori all’anno. A ciò si aggiunge la Locanda Sandi di Valdobbiadene che per questo libro ha fornito un certo numero di ricette del nostro chef Andrea Maccagnan. Per l’opera abbiamo voluto una personalizzazione Villa Sandi, così da regalarlo ai nostri i nostri ospiti e clienti».

PROSECCO VINO BANDIERA DELL’ITALIANITA’ NEL MONDO – La parola passa all’autore Andrea Zanfi, che subito puntualizza la filosofia di questa nuova collana editoriale: «Vuole tracciare un percorso nuovo rispetto ai cosiddetti protagonisti della cucina: non soltanto lo chef ma anche  il ristorante, il prodotto e il vino». La scelta del Prosecco, in particolare, si collega ad un recente viaggio tra le colline di Valdobbiadene, che ha ricordato allo scrittore toscano «la bellezza dei territori di produzione e la capacità di questo vino di travalicare i confini nazionali per andare in giro per il mondo. L’utilizzo del Prosecco è una prassi già adottata da moltissimi chef, e non solo nei ristoranti dello Stivale; da qui l’idea di coinvolgere tanti cuochi che tengono alta la bandiera della cucina tricolore in tutti e cinque i continenti, da Sidney a Santiago del Cile, passando per Mosca e la Siberia».

CARTA D’IDENTITA’ DELL’OPERA – Il libro, in formato 19,5×25 centimetri e 248 pagine al prezzo di 20 euro, esce anche in lingua inglese e tedesca per essere distribuito in tutto il mondo. La veste grafica è preziosa e originale, con una copertina cartonata rilegata a mano e un importante apparato iconografico a cura di Francesco Orini. Contiene oltre 60 ricette-interpretazioni del Prosecco in cucina,  ma anche aneddoti, curiosità e le risposte degli chef alla domanda “cosa rappresenta per te questo vino?”. Ne nasce un gustosissimo percorso narrativo che delinea da un lato l’ecletticità di questo metodo Charmat, capace di accompagnare un pasto dall’aperitivo al dolce; dall’altro la sua internazionalità, un prestigio mondiale che tanto il comparto della ristorazione quanto quello dei produttori e delle associazioni di tutela hanno il dovere e l’onore di tutelare.

 

Tag: , , , , , , , ,

Leggi anche ...

Lo chef Marco Sacco del Piccolo Lago al Piano35 di Torino
Food
Lo chef Marco Sacco del Piccolo Lago al Piano35 di Torino

Inaugurato nel 2016, a poco meno di du Leggi tutto

Identità Golose Milano: apre l’hub della ristorazione stellata
Food
Identità Golose Milano: apre l’hub della ristorazione stellata

La formula di ristorazione di Identità Golose all’Expo Leggi tutto

Pranzo o aperitivo con i superfood: a Milano apre Plato
Food
Pranzo o aperitivo con i superfood: a Milano apre Plato

Ha aperto a luglio in via Cesare Battist Leggi tutto