Il 30 giugno torna Sicilia in Bolle

Il 30 giugno torna Sicilia in Bolle

Il festival siciliano degli spumanti è alle porte. Fra le novità dell’edizione 2019 di Sicilia in Bolle, il premio Alberto Gino Grillo e alcune importanti partnership. Ecco il programma dettagliato dell’evento organizzato da Ais Agrigento il 30 giugno e 1 luglio.

Sta per cominciare l’evento più spumeggiante dell’estate siciliana. Domenica 30 giugno e lunedì 1 luglio tra Realmonte e Agrigento torna Sicilia in Bolle, il festival dedicato ai migliori sparkling wines organizzato da Ais Agrigento in collaborazione con Ais Sicilia.

Il coinvolgimento del territorio

L’edizione 2019 conferma il forte richiamo dell’evento – alcune masterclass sono già sold out. L’impatto sul territorio è sempre più significativo anche grazie a partnership importanti (come quella con l’Istituto Trentodoc) e alla presenza di ospiti illustri del settore. Casa Sanfilippo, grazie alla collaborazione avviata con il Parco archeologico e paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento, è sede dell’appuntamento inaugurale nella mattina del 30 giugno. Il resto dell’evento si svolge invece al ristorante Madison di Realmonte (Agrigento), con una spettacolare vista panoramica sulla Scala dei Turchi.

La conferenza stampa di presentazione di Sicilia in Bolle 2019

Istituito il Premio Alberto Gino Grillo

Tra le novità 2019 c’è l’istituzione del Premio Alberto Gino Grillo, dedicato a un membro dell’Associazione italiana sommelier prematuramente scomparso. La delegazione di Agrigento ha deciso pertanto di ricordarlo creando un riconoscimento che andrà a premiare le migliori bollicine siciliane. “Ci sembrava giusto ricordare Alberto Gino Grillo per ciò che abbiamo fatto insieme e anche per quello che purtroppo non abbiamo avuto il tempo di portare avanti. Proprio per questo abbiamo deciso di averlo simbolicamente con noi in questa edizione di Sicilia in Bolle, attraverso l’istituzione di un premio che sveleremo e consegneremo durante l’iniziativa”, ha spiegato Francesco Baldacchino, delegato Ais Agrigento.

Si comincia nella Valle dei Templi di Agrigento

L’evento si apre domenica 30 giugno alle ore 11.30 con il convegno a Casa Sanfilippo: “Due grandi territori a vocazione enogastronomica”. Alessandro Torcoli (direttore Civiltà del bere) modera gli interventi di Camillo Privitera (presidente Ais Sicilia), Francesco Baldacchino (delegato Ais Agrigento), Calogero Firetto (sindaco di Agrigento), Enrico Zanoni (Presidente Istituto Trentodoc), Giuseppe Parello (direttore Parco della Valle dei Templi), Luigi Bonsignore (presidente Strada del Vino e dei Sapori della Valle dei Templi), Gregorio Sparacino (vicepresidente nazionale Associazione Strade del Vino) e Gaetano Basile (storico, giornalista enogastronomico). Ospite: Antonello Maietta (presidente Ais Italia).

Novità per produttori e operatori al walk-around tasting

Fra le novità 2019, stampa e operatori di settore possono accedere anticipatamente ai banchi d’assaggio di Sicilia in Bolle, in programma lunedì 1 luglio al Madison. Una fascia oraria dedicata (dalle ore 18.30), consente ai professionisti di degustare i vini in un ambiente meno affollato, a contatto diretto con i produttori. L’ingresso per il pubblico degli appassionati è dalle 19.30. Da quest’anno il festival incrementa la copertura live con la presenza di una social room, dove saranno trasmessi in diretta social contenuti extra e interviste ai produttori protagonisti. L’evento si conclude con il Night Party a cura di Etna Gin (Amacardo Realmonte, dalle 22.30).

Le masterclass di Sicilia in Bolle

Numerosi gli approfondimenti guidati in programma, alcuni già sold out, tutti dedicati alle bollicine, in un viaggio ideale dall’Etna al Trentodoc, fino allo Champagne. In programma il 30 giugno sono: “Etna, 30 anni del Metodo Classico dell’Azienda Scammacca del Murgo” (ore 15, con Bernardo Scammacca del Murgo e Giovanni Alessi); “Sei territori siciliani da spumante Metodo Classico” (ore 17, con Alessandro Torcoli); “Degustazione orizzontale di un millesimo storico del Trentodoc” (ore 18.30, con Enrico Zanoni, presidente dell’Istituto Trentodoc, e Roberto Anesi, miglior sommelier d’Italia Ais 2017). Il 1 luglio si conclude con gli spumanti d’Oltralpe: alle 11.30 Camillo Privitera conduce “I territori dello Champagne“. Per partecipare clicca qui

Tag: , , , , ,

© Riproduzione riservata - 25/06/2019

Leggi anche ...

Il Chianti Gran Selezione non piace al Chianti Rufina
Dall'Italia
Il Chianti Gran Selezione non piace al Chianti Rufina

“Le modifiche approvate dall’Assemblea del Chianti sono sostanzialment Leggi tutto

Barolo e Barbaresco ieri, oggi e domani
Dall'Italia
Barolo e Barbaresco ieri, oggi e domani

Nascita, ascesa e gloria dei vini rossi simbolo Leggi tutto

Nesos, il vino marino dell’isola d’Elba
Dall'Italia
Nesos, il vino marino dell’isola d’Elba

Non poteva che nascere all’isola d’Elba il vino Leggi tutto